+39 078926710

+39 078925007

bibliotecasimpliciana@comune.olbia.ot.it

La Biblioteca Simpliciana del Comune di Olbia, al fine di soddisfare i bisogni informativi dell'utenza, offre i seguenti servizi: Consultazione di libri, documenti, periodici; Prestito domiciliare; Assistenza e consulenza alle ricerche;visite guidate

Da A Da A
lun 08:30 13:30 15:00 18:50
mar 08:30 13:30 15:00 18:50
mer 08:30 13:30 15:00 18:50
gio 08:30 13:30 15:00 18:50
ven 08:30 13:30 15:00 18:50
sab
dom
Orario valido dal 08/05/2013
READING CONCERTO INTORNO AL LIBRO “IL RE DEL BLUES ” DI RENO BRANDONI - EDIZIONI CURCI YOUNG "Voglio diventare il più grande chitarrista blues della storia. Voglio entrare nella leggenda" "Sei sicuro?" "Sì, a qualunque costo!"
«Questo libro nasce da una scritta vista su un muro di Roma: SPEGNETE FACEBOOK E BACIATEVI. Fantastica sintesi di un pensiero non conformista, un'idea appesa come una cornice in mezzo al fumo degli scappamenti, una finestra abusiva, una sfida all'arrancare quotidiano di milioni di formiche, tra casa e ufficio, tra palestra e centri commerciali, obbligate a connettersi e a essere connesse senza requie, senza pensiero, senza dubbio. Una protesta probabilmente vana, sommersa dalla forzata consapevolezza di poter comunicare solo attraverso la lettura di uno schermo o lo scorrere di parole scarne o di immagini che uno strumento tecnologico può e deve trasmettere senza soluzione di continuità.» È con queste parole che Paolo Crepet introduce la sua analisi appassionata ma libera da pregiudizi della condizione dell'individuo e dei rapporti interpersonali nel mondo digitale e interconnesso in cui oggi tutti viviamo, ma dal quale le giovani generazioni sembrano letteralmente rapite. Quasi che solo attraverso l'uso delle nuove tecnologie e dei social network sentissero di poter interagire, informarsi, far parte di una comunità, in una parola esserci. Ma come sarà, da adulto, un bambino che ha comunicato sempre e soltanto attraverso un device? Che ne sarà della sua abilità nell'utilizzare e sviluppare il proprio apparato sensoriale? Quali cambiamenti interverranno nel suo modo di vivere i sentimenti e le relazioni sociali, nella sua capacità empatica? Rispondendo a questi cruciali e sempre più stringenti interrogativi che assillano in particolare genitori, insegnanti e educatori dei cosiddetti «nativi digitali», Crepet evita i toni apocalittici e la fin troppo facile demonizzazione del lato oscuro presente in ogni forma di progresso, perché «questo libro non è un atto di accusa, non è contro qualcosa. Il mio scopo fondamentale è cercare di continuare a discutere sulle conseguenze, volute o indesiderate, del grande cambiamento che le nuove tecnologie digitali stanno imprimendo alla nostra quotidianità. È il tentativo di sottolineare contraddizioni ed effetti collaterali di un nuovo mondo che si presenta non solo come l'ultima e più stupefacente rivoluzione industriale – quella digitale – ma, soprattutto, come una strabiliante e inattesa mutazione antropologica». Mondadori - Incontro con l’autore
Alessandro D’Avenia “L'arte di essere fragili. Come Leopardi può salvarti la vita” Mondadori - Incontro con l’autore
Tullio Solenghi “Odisseo e Penelope” (canto XIX) Produzione Iliade Odissea Eneide un racconto mediterraneo/Teatro Pubblico Ligure
La Biblioteca rappresenta, per tutta la comunità olbiese, la sede storica e lo strumento principale per la diffusione della cultura e mira ad esplicitare e rafforzare il suo carattere di istituzione al servizio del cittadino, come centro di promozione della lettura e di attività ed eventi culturali, interculturali e intergenerazionali. “Sul filo del discorso” è il titolo della rassegna letteraria organizzata dalla Biblioteca Civica Simpliciana e promossa dall’ Assessorato alla Cultura del Comune di Olbia. L’iniziativa, che già nelle precedenti edizioni ha riscosso un rilevante successo in termini di pubblico e di critica ed alla quale è stata riconosciuta una chiara valenza culturale, costituisce una valida attrattiva per la cittadinanza e per i turisti. La manifestazione è inquadrata nell’ambito delle attività di sviluppo culturale del territorio anche in chiave turistica e rientra tra le attività di promozione della Biblioteca Civica Simpliciana finalizzate a rafforzarne il carattere di istituzione al servizio del cittadino e quindi come centro di promozione della lettura e di attività culturali. La manifestazione, giunta ormai alla quinta edizione, mira a consolidarsi quale evento turistico-culturale estivo del nord Sardegna. L’edizione 2017 si articola in 15 serate suddivise tra spettacoli, reading letterari, reading concerto, letture sceniche ed incontri con l’autore che, come di consueto, avranno luogo nella piazzetta antistante la Biblioteca Civica, intitolata al prof. Dionigi Panedda, dal 23 giugno al 11 agosto con inizio alle ore 21,00. La Rassegna Letteraria prevede tre serate dedicate ai “classici” dove saranno proposti due spettacoli tratti dall’opera che da tremila anni è al vertice di tutte le classifiche, l’Odissea, con Tullio Solenghi, David Riondino e Dario Vergassola ed il Don Chisciotte, l’eroe capace di sognare e portare avanti un ideale, raccontato dallo scrittore, regista e attore Pino Petruzzelli. Ancora, il reading concerto intorno al libro “Il re del Blues” con Reno Brandoni e Gavino Loche; la lettura scenica di Quasi Grazia di Marcello Fois con Michela Murgia, Lia Careddu, Valentino Mannias e Marco Brinzi; lo spettacolo teatrale con Chiara Murru e Angela Colombino tratto dal libro "Storie della buonanotte per bambine ribelli" di Elena Favilli e Francesca Cavallo; Le “lettere del cuore” di Natalia Aspesi, rubrica del Venerdì di Repubblica, che lette da Lella Costa diventano uno spettacolo; Flavio Soriga e gli scrittori da palco in “Scrittori da cantina”. Gli incontri con l’autore spazieranno tra temi d’attualità, sport, narrativa, vedranno come protagonisti: Alessandro D’Avenia con “L’arte di essere fragili - come Leopardi può salvarti la vita” Il poeta più amato dai ragazzi – e non solo – raccontato da uno scrittore capace di toccare il cuore di tutti i lettori; Paolo Crepet, con “Baciami senza rete” , un’analisi appassionata ma libera da pregiudizi della condizione dell'individuo e dei rapporti interpersonali nel mondo digitale e interconnesso in cui oggi tutti viviamo, ma dal quale le giovani generazioni sembrano letteralmente rapite; Giada Sundas, la mamma più famosa del web che con i suoi post sulla sua esperienza di madre hanno avuto migliaia di condivisioni, presenta il suo primo romanzo: “Le mamme ribelli non hanno paura”. Gli appuntamenti della Rassegna proseguiranno in compagnia dello scrittore scozzese John Niven che insieme al conduttore radiofonico e televisivo Federico Russo presenterà il libro “Le solite sospette”; di Donatella Di Pietrantonio che con il suo terzo romanzo “l’Arminuta” (la ritornata) approfondisce il tema del rapporto madre-figlio nei suoi lati più anomali e patologici; sarà quindi la volta de “La mia vita in rossoblu” biografia ufficiale che l'ex capitano del Cagliari, Daniele Conti, ha scritto a sei mani con i giornalisti Fabiano Gaggini e Vittorio Sanna: dai primi calci al giorno del saluto al Sant'Elia, da Nettuno a Cagliari, dal figlio del Bruno campione del mondo al capitano per sempre e bandiera rossoblu. La Rassegna si concluderà l’11 agosto insieme alla conduttrice di Omnibus ed inviata della redazione politica del TG L7, Alessandra Sardoni, che con il libro dal titolo “Irresponsabili” individua e analizza le diverse e variegate tipologie degli irriducibili irresponsabili nostrani attraverso alcune delle vicende più significative degli ultimi anni. La Rassegna Letteraria “Sul Filo del Discorso” - edizione 2017 - è realizzata con il contributo della Fondazione di Sardegna.
L’Assessorato alla Cultura del Comune di Olbia e la Biblioteca Civica Simpliciana indicono un bando di concorso per la IV^ edizione del “Premio Letterario di Olbia” per racconti brevi, in lingua italiana, in gallurese ed in logudorese nelle loro diverse varianti, junior nonché di poesia in logudorese e gallurese nelle loro diverse varianti. -Leggi il bando cliccando sull'immagine in alto e sul file in basso-
Lunedì 29 maggio 2017 alle 18.00 presso la Biblioteca Simpliciana di Olbia presentazione del libro "Renzo Laconi, un’idea di Sardegna”, a cura di Pier Sandro Scano e Giuseppe Podda, una raccolta di scritti sul grande politico sardo, corredata di un ricco apparato fotografico in gran parte inedito, testimonianze di chi lo ha conosciuto e frequentato nel difficile cammino autonomistico della Sardegna. Ospiti: On. Giorgio Macciotta On. Pietrino Soddu Moderatore: Marco Bittau La serata, organizzata in collaborazione con l’A.N.P.I. e la Fondazione Enrico Berlinguer, vedrà come ospiti l'On. Pietrino Soddu e l'On. Giorgio Macciotta. https://www.facebook.com/events/1401478449915293
Venerdì 26 maggio 2017 alle 18.00 presso la Biblioteca Simpliciana di Olbia Nadia Spano presenta il suo libro “Le dodici favole di Nadia”. Dodici favole che contengono una morale indirizzate a grandi e piccini. Le letture saranno a cura degli studenti dell’Istituto Tecnico per il Turismo Dionigi Panedda di Olbia. https://www.facebook.com/events/428810807457824
L'assessorato alla Cultura, l'Assessorato ai Servizi Sociali, la Biblioteca Civica Simpliciana e i Nidi d'Infanzia Comunali presentano CANZONIDO ...un libro che diventa una canzone... ...una canzone che diventa un libro... ...QUANDO: ...a partire da maggio 2017.... ...PERCHE': ...per condividere la lettura ad alta voce e la musica... come una carezza... ...DOVE: Biblioteca Civica Simpliciana, piazzetta Dionigi Panedda 3 Adesioni e info presso nidi d'infanzia Comunali
Lunedì 22 maggio 2017 alle 18.00 presso la Biblioteca Simpliciana di Olbia Filippo Pace presenta il suo libro "Il romanzo esistenzialista del secondo novecento italiano" una monografia che mira a ricostruire un repertorio cronologico essenziale dal 1945 al 1999, rinvenendo le influenze della filosofia esistenzialista nel romanzo italiano, con particolare attenzione a temi quale la morte, lo scacco, l'assurdo, il ritorno impossibile ad un tempo ritenuto edenico e per sempre perduto, il Nulla. Un volume che mira a colmare un vuoto nella storiografia letteraria relativa al romanzo del Novecento in Italia. Diaolga con l'autore: Francesco Pala https://www.facebook.com/events/288459754934408/
Venerdì 19 maggio 2017 alle 18.00 presso la Biblioteca Simpliciana di Olbia Vindice Lecis presenta il suo libro "Hospiton" , il nuovo romanzo storico che illumina un periodo, quello bizantino, dove la scarsità di fonti non impedisce l'emergere di personaggi storici di notevole valore, quali Ospitone, appunto, figura importante e travagliata, il vescovo di Cagliari Gianuario e il duca Zabarda. Dialoga con l'autore: Gianni Muzzu https://www.facebook.com/events/1391450127564870/
Venerdì 12 maggio 2017 alle ore 18:00 vi invitiamo alla presentazione del libro con l'autore Aldo Ferrara, dialoga con l'autore Angela Deiana Galiberti. 8 milioni nel mondo! Tanti i decessi, ogni anno, per i cambiamenti climatici. E sono stimati per difetto. A cosa attribuire infatti l’aumento della morbosità della malaria per effetto dello spostamento negli emisferi subtropicali dell’Anopheles? Come dimostrare che aumenta la mortalità degli anziani per gli effetti dovuti all’estremizzazione del clima? Estremizzazione non tropicalizzazione come i media erroneamente affermano. Come spiegare che la mortalità italiana per Ca polmonare, oggi attestata a circa 90 casi ogni 100 mila abitanti, nel primo dopoguerra (1951), era di soli 7 casi /100 mila? Sono e saranno sempre di più queste le conseguenze della vita basata sul petrolio? La politica anticipata dal Presidente americano Donald Trump, fervente fautore di un’economia basata interamente sul petrolio, con un Segretario di Stato, Rex Tillerson, potentissimo CEO della Exxon, sarà drammatica, sotto questo aspetto? La risposta è un vigoroso SI. Inquinamento e cambiamenti climatici stanno modificando la geofisica planetaria e ci costano un’enormità in termini di malattie e dissesto territoriale. Se la dominante del XX secolo è stata la dipendenza dai derivati del petrolio, impiegati in ogni attività umana da quelle industriali alle domestiche e quotidiane, nel XXI il teorema post-capitalistico è un altro: maggiori sono i consumi, maggiore è la potenza contrattuale. Così l’oro nero ridisegna i confini della geopolitica, generatore da una parte di grandissime ricchezze, dall’altra di sconfinate povertà. Di questi argomenti tratta il volume “La vita al tempo del petrolio” promosso dall’European Research Group on Automotive Medicine (ERGAM) e di prossima pubblicazione a cura della Casa editrice Agorà & Co di Lugano, nella Collana di Testi e Saggi di ERGAM. Nella Prima Parte del Volume lo scenario sviluppato è il drammatico cambiamento climatico per l’uso irrazionale di fossili. La Conferenza di Parigi (COP21) ha prodotto una risoluzione che il mondo civile aspettava ma difficile da realizzare perché gli interessi nel settore petrolifero sono duri a morire. Un mondo consapevole spera ancora che le energie alternative, finora utilizzate in percentuali irrisorie, entrino definitivamente nei nostri stili di vita, dedicando maggiore attenzione alla prevenzione delle patologie da gas tossici. Nella Seconda Parte, Il contesto è l’attuale scacchiere del MO, squassato dalla guerra che si consuma nel Nord Iraq e che ha superato per dinamiche e gravità la sempiterna contesa israelo-palestinese. Questa guerra asimmetrica, difficile da comprendere quanto ad agonisti ed antagonisti, si consuma dal 1990 su un territorio cruciale per il trasferimento di oil e gas verso Occidente. Area un tempo OPEC, ma ora con un tourbillon di rapporti (Iran, Turchia, Russia e USA). In mezzo l’ISIS. Ed inoltre guerra, anche quella pesantissima, economico-finanziaria. Non solo ma di recente (aprile 2017) “l’Espresso”, con le in chieste di Paolo Biondani e Leo Sisti mette in evidenza una ragnatela di interessi sul gasdotto TAP-TANAP da parte della famiglia del presidente turco, Erdogan e quelli della famiglia del dittatore dell'Azerbaijan, Aliyev dietro un colossale business da 45 miliardi di dollari. Il film“I tre giorni del condor” di Sydney Pollack, dedicato alle trame per il petrolio, è sempre attuale. Nel film, ambientato anni settanta, cadono numerose vittime ma oggi per il greggio si strangolano interi Paesi. Sarà scontato, ma il petrolio genera morte, violenta o clinica.
“La mamma è sempre la mamma “ e la sua festa ,insieme al Natale e alla Pasqua, è la più amata dai bambini. Per questa occasione si organizzano da sempre laboratori nelle scuole, asili, ludoteche. Quest’anno la festa della mamma che cadrà domenica 14 maggio, si festeggerà anche nella Biblioteca Civica Simpliciana del Comune di Olbia. Nel confortevole spazio dedicato ai ragazzi, nelle giornate dell’otto e del nove maggio, si svolgeranno dei laboratorio per i più piccolini di età, dai 0 ai 2anni e i loro genitori. Un regalo e una occasione unica per tutte le mamme e i bambini per dedicare loro un po’ di tempo di qualità...