Cookie Consent by Free Privacy Policy website
Prenotazione sala studio

USS B5

+39 078926710

+39 078925007

bibliotecasimpliciana@comune.olbia.ot.it

Chiamaci o contattaci via WhatsApp allo 0789.26710 per tutte le info, se vuoi richiedere un prestito o prenotare un posto in sala studio. L’iscrizione è gratuita, basta un documento e il codice fiscale e consente l’accesso ai nostri servizi: accesso in sala studio, prestito e restituzione su appuntamento di libri, CD e DVD; utilizzo della connessione WI-FI; edicola digitale e biblioteca digitale. Ricevi le nostre email cliccando qui http://eepurl.com/dwvV5f o copiando il link e incollandolo nel tuo browser. Sui social cerca @bibliotecaolbia (Telegram, Instagram, Twitter, Facebook, YouTube, Skype)

Da A Da A
lun 08:30 13:00 15:00 18:50
mar 08:30 13:00 15:00 18:50
mer 08:30 13:00 15:00 18:50
gio 08:30 13:00 15:00 18:50
ven 08:30 13:00 15:00 18:50
sab
dom
Orario valido dal 05/04/2022
Si comunica che sono aperte le domande per l’iscrizione al laboratorio Estate in Biblioteca Ciclo di letture ad alta voce e laboratori creativi da svolgersi in Biblioteca durante il mese di luglio. Il Laboratorio, curato dalla lettrice Claudia Tamara Chelo, si svolgerà presso la Biblioteca Civica Simpliciana, Piazzetta D. Panedda, 3 da martedì 12 luglio a giovedì 28 luglio 2022, per un totale di 6 giornate. E’ rivolto ai bambini di età compresa tra i 5 e i 10 anni. Gli incontri si svolgeranno il martedì e il giovedì dalle ore 09,30 alle ore 12,30, ogni incontro, della durata di due ore, sarà intervallato dalla merenda. E’ previsto un numero massimo di 15 bambini; ogni bambino dovrà portare uno zainetto contenente l’astuccio con forbici, colla, matite da disegno e pennarelli, la merenda e l’acqua inoltre nei laboratori di riciclo i bambini verranno invitati a portare materiale di recupero di volta in volta indicato. Per partecipare al laboratorio è obbligatoria l’iscrizione. Il modulo per l’iscrizione potrà essere ritirato presso la Biblioteca Civica Simpliciana, oppure scaricato direttamente dal sito internet del Comune di Olbia www.comune.olbia.ot.it link Biblioteca Civica Simpliciana o dal sito www.librami.it/olbia. Le domande dovranno essere presentate al protocollo generale del Comune di Olbia sito via Garibaldi 49 a mano o inviate a protocollo@pec.comuneolbia.it. Per informazioni rivolgersi alla Biblioteca Civica Simpliciana, Piazzetta Dionigi Panedda 3 tel. 0789/25533 – 0789/69903- 0789/26710 email: bibliotecasimpliciana@comune.olbia.ot.it. L’Assessore Sabrina Serra
Venerdì 1 luglio alle ore 21,30, ospite della Rassegna sarà l’attrice e scrittrice Veronica Pivetti con il libro “TEQUILA BANG BANG – Un Giallo Messicano” pubblicato da Mondadori. Dialoga con l’autrice il blogger Salvatore Gusinu. La serata è organizzata in collaborazione con la Biblioteca Comunale di Padru. Veronica Pivetti Attrice, doppiatrice, conduttrice televisiva e radiofonica. È conosciuta dal grande pubblico per il film di Verdone "Viaggi di nozze", la conduzione insieme a Raimondo Vianello ed Eva Herzigova del Festival di Sanremo e molte fiction di successo, fra cui "Commesse", "Il maresciallo Rocca", "Provaci ancora Prof!" e "La ladra". Nel 2013 Mondadori ha pubblicato Ho smesso di piangere. La mia odissea per uscire dalla depressione. Nel 2017, sempre per Mondadori, pubblica Mai all'altezza. Come sentirsi sempre inadeguata e vivere felice. Del 2019 Per sole donne e del 2022 Tequila bang bang. Un giallo messicano, entrambi editi da Mondadori. Descrizione Tre donne. La protagonista, il suo ex marito, sua madre. L'ingenua, il bello e la perfida. La madre, algida e chicchissima donna d'affari, traffica coi narcos messicani, finché l'ignara figlia Jole, ex ballerina del Crazy Horse, mentre mamma è in Messico, trova un cadavere senza testa nel suo appartamento e l'ex marito – ora felicemente Corinna – l'aiuta a sbarazzarsene, ma così facendo finiscono tutt'e due nelle grinfie dei criminali, che le rapiscono e le portano a Mexico City, dal boss dei boss Xavier, detto "la Tumba", amante segreto dell'anziana madre. Da quel momento piovono pallottole, coltellate, fucilate, esplodono esplosivi, crollano capannoni pieni di droga, e la droga sparisce e tutti muoiono come mosche. E in questo putiferio le nostre eroine riescono a scappare, sempre più lacere e sanguinanti nei loro abiti griffati e Louboutin tacco 13, per finire fra le fauci vendicative della più feroce banda criminale del pianeta. Il libro gronda sangue, massacri, cervelli spappolati, occhi infilzati col tacco 13, esplosioni, ammazzamenti, trappole mortali, cimici fritte da….
Giovedì 30 giugno con inizio alle ore 21,30 la Rassegna propone lo spettacolo dal titolo “LE CITTA’… VISIBILI Omaggio a Calvino…e altre storie”, con Barbara Bavoli, Roberto Ottaviano e Francesco Schepisi, drammaturgia Alessandra Pizzi – Ergo Sum Produzioni. Lo spettacolo parafrasa l’opera di Calvino (Le città invisibili), e dell’autore rievoca lo schema narrativo: un susseguirsi di luoghi, in un reticolato, che offre al lettore/ascoltatore, la possibilità di scegliere in quale città “andare”, quale musica ascoltare, in quale racconto immergersi. Ogni città si respira, come una poesia. Ogni città nasconde misteri, e ogni città può essere raccontata attraverso la musica e il racconto dei suoi poeti. Si “viaggia” così nella Spagna di Lorca, nell’Argentina di Borges, nel Cile di Neruda, nella Sicilia di Sciascia. E ogni volta si incontrano i “colori” della terra e la musicalità dei luoghi. Lo spettacolo traccia un viaggio sorprendente e ricco di aneddoti e colpi di scena e attraversa il mondo. Fa rivivere le parole degli artisti e dei poeti le note musicali che evocano i luoghi. L'idea nasce dal bisogno che la pandemia ha imposto: attraversare i confini fisici, per immergersi in quelli del racconto e del sogno, ma soprattutto ridefinire il “concetto di città”, come luogo della “collettività”. Barbara Bovoli insieme a Roberto Ottaviano al sax e a Francesco Schepisi alle tastiere, ripercorre le “tappe” del viaggio, accompagnando il lettore/spettatore alla scoperta e “riscoperta” di luoghi e città, attraversandone piazze e meandri, stazioni e porti, realizza una “colonna sonora” straordinaria per tessere racconti di umanità ed esprimere al meglio la forza del condividere musica in un momento di smarrimento globale.
Il primo appuntamento di un ciclo di “lezioni - conferenza” dedicate alla ri-lettura dei grandi classici della letteratura in cui scoprire e ri-cercare le chiavi di interpretazione per comprendere e vivere la modernità. Interverranno Alessandra Pizzi autrice e regista dello spettacolo e l’attrice Barbara Bovoli. ------------ Un “classico” è un libro che non ha mai smesso di dirci qualcosa Italo Calvino Libri, autori, storie, classici, incontri, dialoghi, per capire il presente. Un ciclo di “lezioni - conferenza” dedicate alla ri-lettura dei grandi classici della letteratura in cui scoprire e ri-cercare le chiavi di interpretazione per comprendere e vivere la modernità. Un progetto che sovrappone al format delle “lezioni conferenza”, molto amato dal pubblico contenuti innovativi, capaci di attrarre interessi trasversali di appassionati di lettura, teatro, filosofia, temi sociali, e nuovi target di pubblico, specie giovanile, offrendo un percorso originale per capire e convivere con i temi e i paradigmi della società contemporanea. L’iniziativa intende coniugare aspetti divulgativi, d’intrattenimento e didattici favorendo strumenti di analisi, di comprensione, e avviare un percorso che potenzi e favorisca la capacità critica, offra nuovi spunti di “inserimento” nel contesto socio culturale contingente, incentivi la lettura la lettura da parte di nuovi segmenti di pubblico, in particolar modo quello giovanile. Il ciclo di lezioni ha lo scopo di suscitare nei partecipanti la curiosità intorno a un testo classico, offrendo elementi di analisi e di valutazione del “messaggio” in esso contenuto. Il pubblico sarà accompagnato nella comprensione e nell’analisi dei valori e di messaggi contenuti nel testo e invitati all’analisi della persistenza e della validità degli stessi nel contesto attuale.
Dal 24 giugno al 3 agosto ritorna, per la 10ª volta consecutiva, la rassegna letteraria “Sul Filo del Discorso”, organizzata della Biblioteca Civica Simpliciana e promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Olbia. Si svolgerà in notturna, a partire dalle 21:30, all’aperto, come si addice d’estate, nella Piazza dello Scolastico, prevede 15 appuntamenti in cui si alterneranno, come di consueto, presentazioni di libri, reading letterari e spettacoli. Come in passato saliranno sul palco scrittori, giornalisti, politici, opinionisti, cantanti, attori. L’edizione di quest’anno, sarà inaugurata il 24 giugno, con inizio alle ore 21:30, dal reading intorno al libro di Raffaele Sari Bozzolo, “L’illusione che tu m’abbia amato Un secolo di storie d’amore”. Introdurrà l’incontro e dialogherà con l’autore Sonia Borsato, mentre le letture e i canti saranno curate da Franca Masu, accompagnata da Luca Falomi alla chitarra e da Fausto Beccalossi alla fisarmonica. Il libro di Raffaele Sari Bozzolo racconta il novecento attraverso 28 storie d’amore di altrettante coppie che hanno vissuto quel secolo. Da Dino Campana e Sibilla Aleramo a Joe Di maggio e Marylin Monroe, da Giovanni Falcone e Francesca Morvillo fino a Federico Fellini e Giulietta Masina. RAFFAELE SARI BOZZOLO – E' nato a Finale Ligure (SV) nel 1968, da madre ligure e padre algherese; all'età di vent'anni si è trasferito ad Alghero, dove oggi insegna Lettere. Dalla metà degli anni novanta pubblica su riviste nazionali ed internazionali studi e saggi, occupandosi di storia e letteratura sarda e di alcune biografie critiche.
Dal 24 giugno al 3 agosto ritorna, per la 10ª volta consecutiva, senza aver subito alcuna interruzione neanche negli anni difficili della pandemia, la rassegna letteraria “Sul Filo del Discorso”, organizzata della Biblioteca Civica Simpliciana. Si svolgerà in notturna, a partire dalle 21:30, all’aperto, come si addice d’estate, nel cortile dell’ex palazzo scolastico. L’edizione di quest’anno, che sarà inaugurata dal reading intorno al libro di Raffaele Sari Bozzolo, “L’illusione che tu m’abbia amato”, prevede 15 appuntamenti in cui si alterneranno, come di consueto, presentazioni di libri, reading letterari e spettacoli. Come in passato saliranno sul palco scrittori, giornalisti, politici, opinionisti, cantanti, attori. Questi eventi, come altri organizzati negli anni, come il Premio letterario Città di Olbia, hanno posto la Biblioteca Civica Simpliciana non solo nella condizione di assolvere al ruolo istituzionale di promozione della lettura e della cultura in città ma anche in quella di produzione degli eventi culturali stessi come di quelli artistici, organizzati anche in chiave turistica, a beneficio degli olbiesi e degli ospiti estivi.
Gentilissimi, siamo lieti di invitarvi a partecipare al CAFFÉ SCIENTIFICO – RAGGI COSMICI: VEDERE L’INVISIBILE, che si terrà il 16 giugno alle ore 20:00 presso via Dante 1, Olbia. L’evento sarà animato dai Professori Massimo Gervasi e Domenico D’Uso, e dai ricercatori Sara Anzuinelli, Davide Rozza e Luca Pesenti del’INFN e dell’Università di Sassari, che presenteranno degli esperimenti con il coinvolgimento del pubblico. Racconteranno la loro esperienza gli studenti vincitori della selezione regionale dell’International Cosmic Day 2020 e 2021. L’ingresso è libero ma i posti sono limitati per cui è richiesta la prenotazione tramite il link https://forms.gle/wDPSX1v3vjhuN5fa9 (il link consente una sola prenotazione per persona però può essere condiviso e riutilizzato) A Vostra disposizione per ogni chiarimento, Cell. 3428032583 / 3491154688
Si informa la gentile Utenza che la Biblioteca Civica Simpliciana resterà chiusa al pubblico la mattina di giovedì 16 giugno 2022 per un corso di aggiornamento professionale. I nostri servizi saranno di nuovo disponibili il pomeriggio dalle 15:00 alle 18:50
Si comunica che sono aperte le domande per l’iscrizione al Laboratorio Primavera in Biblioteca "Letture sulla Legalità" - Manifestazione nazionale MAGGIO DEI LIBRI "ContemporaneaMente. Leggere per comprendere il passato" A trent’anni dalle stragi di Capaci e via D'Amelio la Biblioteca Civica Simpliciana propone un ciclo di letture dedicate al racconto/ricordo di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e altri Uomini e Donne che hanno levato la propria voce contro l’ingiustizia e dedicato la propria vita alla lotta contro la mafia. Ricordare le loro vite, prima e oltre la loro morte, può essere una maniera potente di definire con i più giovani i concetti di giustizia, legalità e impegno. Il Laboratorio, curato dalla lettrice Claudia Tamara Chelo, si svolgerà presso la Biblioteca Civica Simpliciana, Piazzetta D. Panedda, 3; è rivolto ai bambini di età compresa tra i 7 e i 12 anni; ogni incontro avrà la durata della durata di 50 minuti, con inizio: ore 16:40 - 1° gruppo; ore 17:40 - 2° gruppo. Il modulo per l’iscrizione potrà essere ritirato presso la Biblioteca Civica Simpliciana, oppure scaricato direttamente dal sito internet del Comune di Olbia www.comune.olbia.ot.it link Biblioteca Civica Simpliciana o dal sito www.librami.it/olbia. Le domande dovranno essere presentate al protocollo generale del Comune di Olbia sito via Garibaldi 49 a mano o tramite pec (protocollo@pec.comuneolbia.it). Per informazioni rivolgersi alla Biblioteca Civica Simpliciana, Piazzetta Dionigi Panedda 3 tel. 0789/25533 – 0789/69903- 0789/26710 email: bibliotecasimpliciana@comune.olbia.ot.it. Il laboratorio “Primavera in Biblioteca - Letture sulla Legalità” è realizzato con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato della Pubblica istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport. L’Assessore Sabrina Serra
Romanzo di attualità sospeso tra cronaca, saggistica e letteratura. Una non fiction dal realismo immaginario, racconto del racconto, genere di genere in cui la lingua confina tra prosa e poesia. "La lingua sperata" è una provocazione al dialogo, alle idee condivise, fatta attraverso un'azione di giustizia sociale. Il tentativo di realizzare un'autobiografia collettiva in una delle terre più isolate d'Italia, che con difficoltà declina il "noi" a lungo termine a partire dall'oggi. Letteratura di viaggio e di formazione, dove la natura ha un posto predominante: luoghi e incontri in cui si distinguono le identità, si riscoprono i temi della reciprocità, per provare a dare voce a un'intera generazione. Prefazione di Diego Fusaro, postfazione di Neil Novello.
Il Tea Letterario torna a riunirsi mercoledì 8 giugno alle 17:00 per conversare di due libri che hai già letto o avrai voglia di leggere: Fontamara, di Ignazio Silone e La straniera, di Claudia Durastanti
Presentazione del libro di Piergiorgio Pulixi Dialoga con l'autore: Antonello Budroni Il primo romanzo per ragazzi dell'acclamato autore noir. Nel 1984 la città di Stonebridge è stata colpita da una tragedia: in una sola notte tutti i bambini al di sotto dei tredici anni sono scomparsi senza lasciare traccia. Nel corso degli anni qualcuno racconta di averli sentiti giocare al limitare del bosco, ma di aver visto soltanto le loro ombre, come se fossero dei fantasmi. Trent'anni dopo, Jake Mitchell, dodici anni, scopre che suo zio Ben era uno di loro. Per la prima volta si ritrova a pensare a quello zio che non ha mai conosciuto e che ora sente più vicino che mai, anche grazie a una mitica pallina da baseball che era dello zio e che Jake capisce subito avere un valore speciale. Jake sta ancora imparando a convivere con questa nuova verità della sua famiglia quando il suo migliore amico Mike scompare nel nulla, e lui non può far altro che andare a cercarlo, contro tutto e tutti, infilandosi in un'avventura tra realtà e magia da cui nessuno tornerà più come prima... Evento in presenza nel rispetto delle normative sanitarie in vigore. E' consigliata la prenotazione allo 0789.26710
Venerdì 20 maggio ore 18:00 Biblioteca Simpliciana Presentazione del libro Cosima, di Grazia Deledda, raccontata da Elena Pau Conferenza del Prof. Dino Manca dell'Università di Sassari letture di Elena Pau e Rossana Copez Cosima, di Grazia Deledda, è un romanzo dalle forti connotazioni autobiografiche. La vicenda di una ragazza desiderosa di diventare scrittrice - con tutte le difficoltà che una simile aspirazione comportava per una giovane donna che viveva in una famiglia borghese e patriarcale della Nuoro ottocentesca - assume il significato di una ribellione verso un ambiente ancora vincolato a leggi arcaiche, non più in linea con il mutare dei tempi. Il racconto di formazione, riproposto in un'agile riduzione, può essere considerato una sorta di testimonianza diretta sull'ingresso della cultura sarda nella modernità. Evento in presenza nel rispetto delle normative sanitarie in vigore. E' consigliata la prenotazione allo 0789.26710
L’Assessorato alla Cultura del Comune di Olbia e la Biblioteca Civica Simpliciana informano che è pubblicato il Bando di concorso per la IX^ edizione del “Premio Letterario Città di Olbia”. Il premio è aperto a tutti e la partecipazione è gratuita. Non sono ammessi scritti che siano stati premiati in altre iniziative o concorsi o che siano stati pubblicati in qualsiasi forma. La busta dovrà essere consegnata a mano o spedita (farà fede il timbro postale) presso l’ufficio protocollo del Comune di Olbia entro il giorno 31 agosto 2022. I testi, firmati digitalmente, potranno altresì essere presentati tramite posta certificata (PEC) all’indirizzo: protocollo@pec.comuneolbia.it. Il Premio Letterario Città di Olbia IX edizione è realizzato con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato della Pubblica istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport. Per informazioni rivolgersi alla Biblioteca Civica Simpliciana, Piazzetta Dionigi Panedda 3 (ex C.so Umberto 56), tel. 0789/25533 – 0789/69903- 0789/26710, email: premiocittaolbia@comune.olbia.ot.it 1° classificato €500,00 2° classificato €300,00 3° classificato €200,00
La città dei vivi e Ragazzi di vita al Tea Letterario di Maggio Il Tea letterario tornerà a riunirsi per parlare del libro "La città dei vivi" di Nicola Lagioia e del libro "Ragazzi di vita" di Pierpaolo Pasolini ?? Segna la data, sarà l'occasione di conoscere meglio i due libri, discuterne e incontrare altri appassionati lettori, ti aspettiamo! Appuntamento mercoledì 11 maggio in biblioteca alle 17:00, l'ingresso è libero ma è consigliata la prenotazione allo 0789.26710
Proseguono gli appuntamenti della Rassegna Letteraria “Primavera con gli Autori”. Venerdì 6 maggio alle 18:00 la Rassegna incontra Nino Murineddu e Giovanni Addis con il romanzo dal titolo “La via del ritorno” – Paolo Sorba Editore. Dialogherà con gli autori Bachisio Bandinu. Il filo conduttore del racconto connette storie diverse di vita che hanno in comune esperienze di emigrazione in Paesi europei a seguito dei disastri seguiti alla Seconda guerra mondiale e agli anni successivi, quando ancora le condizioni economiche dell’Italia non erano tali da riuscire a gestire la massa di disoccupati presenti in vaste aree del Paese. La storia prende l’avvio dalla tragedia di Marcinelle, dove perirono circa centosessanta minatori italiani, e narra i sacrifici che i nostri connazionali dovettero affrontare negli anni successivi per portarsi a un livello dignitoso di benessere. Il personaggio che avvia il discorso con altri giovani è il vecchio Giuseppe, anch’egli a suo tempo costretto ad emigrare per farsi un posto nella vita. A Torino incontrerà il figlio scienziato col quale si intratterrà per chiarire il rapporto tra scienza e fede. La narrazione prosegue con il giovane Mario, in fuga dall’Italia per sottrarsi ad avviati fenomeni delinquenziali. Ospite degli zii in Belgio, comincerà una nuova vita, si redimerà e conoscerà l’amore grazie alla solidarietà e alla benevolenza dei parenti ritrovati. Saranno soprattutto le donne a tener viva la fede nel Cristo tra le varie comunità belghe organizzando convegni, incontri e iniziative di beneficenza a favore dei bisognosi. A don Tonio Addis compete il discorso sul Dio unico e certo, e spiega che la trascendenza è una qualità specifica del dono divino che conferma l’esistenza del Creatore. Il richiamo al Primo Motore, nel quale si conciliano scienza e fede, ci renderà consapevoli che nulla nella vita è vano se verrà speso in opere di bene a favore di chi ci accompagna nella comune vicenda terrena e si radica nella memoria lodevole di chi ci ha preceduti. L'ingresso è libero e gratuito, ma è consigliata la prenotazione allo 0789.26710 La Rassegna Letteraria “Primavera con gli autori” è realizzata con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato della Pubblica istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport. RASSEGNA LETTERARIA PRIMAVERA CON GLI AUTORI IX EDIZIONE Assessore alla Cultura: Sabrina Serra Direzione Artistica: Marco Eugenio Ronchi Segreteria Organizzativa: Eliana Marotto, Antonello Budroni, Pier Luigi Campus Assistenza e consulenza tecnica: Mauro Mibelli Grafica, Social: Matteo Micozzi Comunicazione: Cristina Marino Immagine Grafica della Rassegna: Gianni Polinas
MODERATORE: Gianvito Distefano Si chiama Santiago Ramiro Rodríguez, ma tutti lo conoscono come El Gordo. È un calciatore uruguaiano sul viale del tramonto che vive felicemente immerso nei suoi eccessi: l'alcol, le donne, il gioco d'azzardo. Ha guadagnato milioni col suo genio, e con la sua sregolatezza li ha sperperati tutti. Era una stella, ora campa alle spalle della suocera e di una giovane moglie. E, come se non bastasse, un biscazziere psicopatico che si fa chiamare El Carnicero (il macellaio) lo sta cercando per fargli pagare in natura i debiti di gioco. Ma al Gordo il destino concede un'ultima possibilità: un ingaggio a sorpresa, lì dove tutto era cominciato quando a vent'anni aveva esordito tra i professionisti. A Cagliari, sfavillante capitale della Sardegna, la sua isla bonita. In un crescendo picaresco di avventure e disavventure seguiamo un'incredibile stagione di sport, passioni e intrighi. Con la sua vita dissipata e la sua ansia di riscatto il Gordo costringe tutti ad affrontare la sfida del cambiamento. Attorno a lui, in questo romanzo che è anche una commedia corale, ruotano Firicano, un mefistofelico direttore sportivo; Morelli, un medico con un talento speciale per rimettere in sesto i campioni e per gli amori complicati; Aresu, un addetto stampa romantico e ingenuo; Laura, una giovane giornalista. In questo romanzo d'esordio, Nicola Muscas racconta splendori e miserie del gioco del calcio. Tra colpi di tacco e vendette spietate, tra rimpianti, rum e nostalgia.
Fiore di Giugno, il libro scritto da Andrea Bacchiddu ed edito da Carlo Delfino editore sbarca ad Olbia per la sua presentazione ufficiale in terra di Gallura. Ospite della Biblioteca Civica Simpliciana, in Piazzetta Dionigi Panedda 3 e grazie al Patrocinio del Comune di Olbia, la Fondazione Onlus Gabriele Bacchiddu vi invita ad una serata per parlare di come un libro possa rendere vivi e potenti i ricordi di un fratello scomparso, raccontandolo con parole dense di emozione, stima e affetto. Dialogheranno con l’autore, Pamela Natali e Raimondo Derudas. L’ingresso è libero e l’evento si svolgerà nel rispetto delle norme anti covid vigenti. Vi aspettiamo giovedì 28 aprile, alle 17:30.
Presentazione del libro di Salvatore Meloni DALLA PIAZZA ALLA LIBERTA' "Salvatore Meloni - Storia di un carabiniere sardo nella Resistenza a Roma" Presenta il libro Luisa Di Lorenzo (Seg.Gen Camera del Lavoro della Gallura) Intervengono d.ssa Sabrina Serra (Ass. Cultura Comune di Olbia) Sarà presente l'Autore Salvatore Meloni Evento in presenza nel rispetto delle normative sanitarie in vigore. E' consigliata la prenotazione allo 0789.26710
Dal colera al covid, dalla malaria alla febbre spagnola, tra virus e censure: in queste pagine scorrono carrellate sulla Sardegna dall'Ottocento al Duemila. Sono zoom su mali della sanità, affari sporchi, veleni dei media. Riflettori su depistaggi e notizie false, inquadrature su malaffare e corruzioni. I temi della sicurezza contro le malattie vengono riproposti attraverso storie e personaggi, memorie esemplari, simbolici frammenti slegati solo in apparenza gli uni dagli altri. Tutti scelti per evidenziare i pericoli per la democrazia nelle emergenze: insidie spesso dovute a vecchie e nuove disinformazioni. Ora si spera in arcobaleni che restituiscano il sorriso. E che lo regalino a chi intravede altre pestilenze: dalla mancanza di tutela dei diritti civili all'apatia nella difesa del lavoro, sino all'assenza di reazioni contro network nelle mani d'imprenditori con interessi lontani dall'editoria.