+39 078926710

+39 078925007

bibliotecasimpliciana@comune.olbia.ot.it

Chiamaci o contattaci via Whatsapp allo 0789.26710 per scegliere il tuo libro e per prenotare il tuo posto in sala studio. L’iscrizione è gratuita, basta un documento e il codice fiscale e consente l’accesso ai nostri servizi: accesso in sala studio, prestito e restituzione su appuntamento di libri, CD e DVD; utilizzo della connessione WI-FI; edicola digitale e biblioteca digitale. Ricevi le nostre email cliccando qui http://eepurl.com/dwvV5f o copiando il link e incollandolo nel tuo browser

Da A Da A
lun 08:30 13:20 16:00 18:50
mar 08:30 13:20 16:00 18:50
mer 08:30 13:20 16:00 18:50
gio 08:30 13:20 16:00 18:50
ven 08:30 13:20
sab
dom
Orario valido dal 25/05/2020
Arena parco Fausto Noce - Federico Buffa, assieme al pianista Alessandro Nidi, porta sul palco una delle sue storie più belle: Italia Mundial (Spagna 1982). Il giornalista e volto noto di Sky racconta l’indimenticabile vittoria della Nazionale Azzurra ai mondiali di calcio che si tennero in Spagna nel 1982. L’Italia più amata di sempre vince il Mondiale più bello. I gol di Paolo Rossi, l’urlo di Marco Tardelli, le parate di Dino Zoff, la pipa di Enzo Bearzot, la notte magica del Bernabeu, le braccia al cielo del presidente della Repubblica Sandro Pertini rivivono nell’inconfondibile voce di Federico Buffa ma soprattutto quel patrimonio di aneddoti e “storie parallele” che rendono unici i monologhi di questo formidabile storyteller. “Buffa è un formidabile storyteller, una narratore di storie che si diramano per mille rivoli. O meglio, i racconti di Buffa hanno una struttura ad albero: il tronco è il calcio, i rami sono le connessioni che via via prendono corpo attraverso associazioni, link, collegamenti, divagazioni. A differenza di alcuni giornalisti sportivi che in passato amavano esibire il loro sapere di fronte a una platea non particolarmente attrezzata, Buffa sa che cultura è innanzitutto fare bene le cose, coltivare i dettagli (magari con alcuni vecchi LP)“. L'ingresso alla serata sarà gratuito, previa prenotazione tramite App Municipium e Pagina Web su sito del Comune di Olbia a partire dal 15/07/2021. - Se decidi di non assistere più all’evento per il quale hai prenotato il posto, ti invitiamo a comunicarlo a customercare@midaticket.it o allo 0789.26710 via telefono o WhatsApp, così consentirai ad un’altra persona di assistere. Disdire la prenotazione in tempo utile significa liberare il posto a favore di chi è in attesa e ci aiuta a migliorare la nostra efficienza. Se desideri invece modificare il nominativo dell’intestatario del biglietto scrivi a customercare@midaticket.it
Arena Parco Fausto Noce - Enzo Jannacci, il poetastro come amava definirsi, e` stato il cantautore piu` eccentrico e personale della storia della canzone italiana, in grado di intrecciare temi e stili apparentemente inconciliabili: allegria e tristezza, tragedia e farsa, gioia e malinconia. E ogni volta il suo sguardo, poetico e bizzarro, e` riuscito a spiazzare, a stupire: popolare e anticonformista contemporaneamente. Jannacci e` anche l’artista che meglio di chiunque altro ha saputo raccontare la Milano delle periferie degli anni ‘60 e ‘70, trasfigurandola in una sorta di teatro dell’assurdo realissimo e toccante, dove agiscono miriadi di personaggi picareschi e borderline, ai confini del surreale. “Roba minima”, diceva Jannacci: barboni, tossici, prostitute coi calzett de seda, ma anche cani coi capelli o telegrafisti dal cuore urgente. Un Buster Keaton della canzone, nato dalle parti di Lambrate, che verra` rivisitato, reinterpretato e “ricantato” da Elio. Sul palco, nella coloratissima scenografia disegnata da Giorgio Gallione, troveremo assieme a Elio cinque musicisti, i suoi stravaganti compagni di viaggio, che formeranno un’insolita e bizzarra carovana sonora. A loro tocchera` il compito di accompagnare lo scoppiettante confronto tra due saltimbanchi della musica alle prese con un repertorio umano e musicale sconfinato e irripetibile, arricchito da scritti e pensieri di compagni di strada, reali o ideali, di “schizzo” Jannacci. Da Beppe Viola a Cesare Zavattini, da Franco Loi a Michele Serra, da Umberto Eco a Fo o a Gadda. Uno spettacolo giocoso e profondo perche´ “chi non ride non e` una persona seria”. L'ingresso alla serata sarà gratuito, previa prenotazione tramite App Municipium e Pagina Web su sito del Comune di Olbia a partire dal 09/07/2021.Se decidi di non assistere più all’evento per il quale hai prenotato il posto, ti invitiamo a comunicarlo a customercare@midaticket.it o allo 0789.26710 via telefono o WhatsApp, così consentirai ad un’altra persona di assistere. Disdire la prenotazione in tempo utile significa liberare il posto a favore di chi è in attesa e ci aiuta a migliorare la nostra efficienza. Se desideri invece modificare il nominativo dell’intestatario del biglietto scrivi a customercare@midaticket.it
Olbia Corso Umberto I Cortile Interno Ex Scolastico - Dialoga con l'Autrice: Luana Scanu Vincitrice della decima edizione del Premio La Provincia in Giallo Candidato al Premio POP – Premio Opera Prima 2021 In un romanzo straripante di scelte coraggiose e parole raccolte con cura, di canzoni che si insinuano nei pensieri e film che lasciano folgorati, Lisa Mancini è un personaggio che parla di noi, delle nostre paure, dei nostri affetti più incandescenti. «La lettura di Tre madri è un esercizio familiare e appagante» - Nicola H. Cosentino, la Lettura La commissaria Lisa Mancini a soli trentatré anni ha già alle spalle una carriera straordinaria. Tanti successi in Italia e all'estero di cui potrebbe vantarsi, ma che creano intorno a lei un'aura di mistero il giorno in cui decide di abbandonare l'incarico all'Interpol di Lione per dirigere il commissariato di Montezenta, un piccolo centro romagnolo con i pregi e i difetti della provincia italiana, e di tutte le province del mondo. Nessuno conosce il motivo del trasferimento di Lisa. Tutto quello che sappiamo sul suo conto è che, sbrigate le pratiche di routine, passa le giornate chiusa nel suo ufficio a giocare a Candy Crush sul cellulare. Finché non viene denunciata la scomparsa di River: un quindicenne di origine inglese che vive con la sua famiglia in un piccolo villaggio appena fuori dalle mura medievali di Montezenta. Una comunità libertaria e anticonformista che trasforma in opere d'arte i materiali di scarto, e che attira per questo su di sé l'ostilità e i pregiudizi del resto della popolazione. River - uno studente modello, capace di farsi amare da tutti - è davvero una vittima oppure sta scappando da qualcosa di cui è lui stesso responsabile? Per riuscire a rispondere a questa domanda, Lisa dovrà combattere i demoni del suo passato, e trasformare la ricerca del ragazzo in un viaggio a perdifiato dentro sé stessa. L'ingresso alla serata sarà gratuito, previa prenotazione tramite App Municipium e Pagina Web su sito del Comune di Olbia a partire dal 06/07/2021. - Se decidi di non assistere più all’evento per il quale hai prenotato il posto, ti invitiamo a comunicarlo a customercare@midaticket.it o allo 0789.26710 via telefono o WhatsApp, così consentirai ad un’altra persona di assistere. Disdire la prenotazione in tempo utile significa liberare il posto a favore di chi è in attesa e ci aiuta a migliorare la nostra efficienza. Se desideri invece modificare il nominativo dell’intestatario del biglietto scrivi a customercare@midaticket.it
Olbia Corso Umberto I Cortile Interno Ex Scolastico Il tempo non è un concetto astratto. È una sostanza materiale che occupa l'universo intero e si deforma, vibra, oscilla. È nato in modo furibondo e poi ha avuto una strana evoluzione. Ma allora scorre o sta fermo? Esiste o non esiste? E noi possiamo farne a meno? Si può uccidere Kronos? Esiste un tempo delle grandi distanze cosmiche. Esiste un tempo dell'esperienza, scandito dalla memoria e dal desiderio. Esiste un tempo del battito cardiaco. «Il tempo del mondo è fuori dai cardini; ed è un dannato scherzo della sorte ch'io sia nato per riportarlo in sesto,» dice Amleto. Kronos è un mistero e non solo per i fisici. Lo era per i primi uomini e continua a esserlo per noi oggi. Da Newton a Einstein, da Planck all'orologio cosmico, è stato protagonista di metamorfosi vertiginose, affascinanti e mostruose. Il tempo scorre? Oppure sta fermo? E come si misura? Come fa la gravità a rallentarlo? E in che modo i buchi neri riescono a fermarlo? Da sempre viviamo nel tempo, che però non è eterno. La sua è una lunga storia, segnata da un prima e un dopo. Per avventurarci in questa straordinaria vicenda dobbiamo accettare un paradosso e chiederci cosa ci fosse all'inizio, per immaginare il non-luogo del non-tempo da cui scaturì la coppia indissolubile: spazio-tempo e massa-energia. Avremo bisogno della logica e anche della fantasia, dell'arte e della filosofia per vedere la bizzarra relazione che lega il tempo all'energia, alla massa e alla gravità. Guido Tonelli ci conduce lungo la tortuosa via d'accesso alla comprensione di mondi dominati da effetti relativistici, dove esiste un futuro che arriva prima del passato e anzi lo crea. Un viaggio in cui si impara ad ascoltare anche la misura del nostro tempo interiore, per sentire la velocità e la sospensione, l'attesa e l'accelerazione, che alterano le dimensioni del tempo attraverso i nostri ricordi e le nostre aspettative. L'ingresso alla serata sarà gratuito, previa prenotazione tramite App Municipium e Pagina Web su sito del Comune di Olbia a partire dal 3/07/2021. - Se decidi di non assistere più all’evento per il quale hai prenotato il posto, ti invitiamo a comunicarlo a customercare@midaticket.it o allo 0789.26710 via telefono o WhatsApp, così consentirai ad un’altra persona di assistere. Disdire la prenotazione in tempo utile significa liberare il posto a favore di chi è in attesa e ci aiuta a migliorare la nostra efficienza. Se desideri invece modificare il nominativo dell’intestatario del biglietto scrivi a customercare@midaticket.it
Olbia Corso Umberto I Cortile Interno Ex Scolastico - Interviene Massimiliano Rais La matematica del virus. I numeri per capire e sconfiggere la pandemia «Sbaglia chi presenta esseri umani e virus semplicemente come due schieramenti contrapposti. Esistono virus che danno una grossa mano agli esseri umani – non importa se questi umani siano buoni o cattivi! – ed esistono esseri umani che danno una grossa mano ai virus – quasi sempre ai virus cattivi!». Un’epidemia si diffonde nella popolazione seguendo le regole relativamente semplici di una partita che si gioca dalla notte dei tempi. Il problema è capire di volta in volta quali sono esattamente le regole per poter vincere contro il virus. L'ingresso alla serata sarà gratuito, previa prenotazione tramite App Municipium e Pagina Web su sito del Comune di Olbia a partire dal 2 luglio.
Olbia Corso Umberto I Cortile Interno Ex Scolastico - Dialoga con l'autrice: Rita Fadda Libro candidato da Maria Rosa Cutrufelli al Premio Strega 2021 Con una penna vibrante, intinta nella storia del Novecento e affilata da una profonda sensibilità per le umane lacerazioni e debolezze, Marilù Oliva disegna una vicenda incalzante che è anche una riflessione su quello che le famiglie non dicono, sulle ferite non rimarginate che si riaprono, implacabili, attraverso le generazioni. Un romanzo che dà voce al rimosso di un secolo. «Queste pagine, drammatiche e angoscianti, rivelano atrocità documentate» - Patrizia Violi, la Lettura Giovanni è un uomo affascinante, generoso e fallito. Candi è una donna bellissima che esagera con il turpiloquio, con l'alcol e con l'amore. E Bianca? È la loro unica figlia, che cresce nel disordinato appartamento della periferia bolognese, respirando un'aria densa di conflitti e di un'inspiegabile ostilità materna. Fin da piccola si rifugia nelle fiabe, dove le madri sono matrigne ma le bambine, alla fine, nel bosco riescono a salvarsi. Poi, negli anni, la strana linea di frattura che la divide da Candi diventa il filo teso su un abisso sempre pronto a inghiottirla. Bianca attraversa così i suoi primi vent'anni: la scuola e gli amori, la tragedia che pone fine alla sua infanzia e le passioni, tra cui quella per i libri, che la salveranno nell'adolescenza. Negli anni Novanta, infatti, l'eroina arriva in città come un flagello e Bianca sfiora l'autodistruzione: mentre sua madre si avvelena con l'alcol, lei presta orecchio al richiamo della droga. Perché, diverse sotto ogni aspetto, si somigliano solo nel disagio sottile con cui affrontano il mondo? È un desiderio di annullarsi che in realtà viene da lontano, da una tragedia vecchia di decenni e che pure sembra non volersi estinguere mai: è cominciata nel Sonderbau, il bordello del campo di concentramento di Buchenwald. Proposto da Maria Rosa Cutrufelli al Premio Strega 2021 con la seguente motivazione: «Il romanzo di Marilù Oliva – Biancaneve nel Novecento, Solferino libri – mescola il presente al passato per raccontarci come il dolore e la sofferenza non si lascino dimenticare. Come affiorino nei modi più inaspettati e nei luoghi più diversi per plasmare la nostra vita. Una bambina e un’anziana signora sono le due voci narranti che si contrappongono e s’intersecano per tutto il libro, come in un confronto a distanza. La bambina, Bianca, parla della sua piccola vita e degli incomprensibili conflitti che scuotono la sua famiglia e le procurano ferite difficili da sanare. La bambina cresce ma le ferite non guariscono e anzi fuori, nel mondo, diventano ogni giorno più fonde. Non c’è felicità nella sua famiglia, come non c’è giustizia nel mondo. Bianca vive a Bologna, una città descritta nelle sue pieghe più nascoste, in tutta la sua moderna complessità. L’altra, Lili, l’anziana signora, vive a Roma, ma il suo dramma si è consumato altrove. Adesso abita lì, in una grande casa, e tuttavia, mentre guarda la città dalla terrazza, la sua mente va ad altri luoghi e altri tempi. I suoi ricordi sono precisi, dettagliati: indelebili. Sono il racconto della più grande tragedia del “secolo breve”: i campi di sterminio nazisti. La sua voce dolente ci porta nel campo di Buchenwald, nel bordello dove vengono rinchiuse le giovani deportate. Lili racconta ciò che accadeva là dentro e lo fa dalla sua prospettiva di sopravvissuta. Di vittima che non riesce più a uscire dalla prigione del suo dolore. La sua sofferenza è simile a una malattia contagiosa, che colpisce chi le sta più vicino. I due racconti si alternano fin quasi alla fine, fino al momento in cui i ricordi di Lili e la vita di Bianca trovano il punto di sutura. E allora le voci si placano e, in un certo senso, si fondono in un nuovo equilibrio. Un romanzo tenero e feroce, che entra nella Storia per farci capire come il male generi altro male, inevitabilmente. Come il nostro “passato” non passi mai, se non lo mettiamo a fuoco, con tutti i suoi errori e orrori. E, soprattutto, se non esercitiamo la nostra capacità di empatia e di compassione, cercando di sanare le ferite degli altri, che sono anche le nostre. È per questo sguardo attento e compassionevole, assecondato da una scrittura vivida, ben calibrata, che desidero presentare il romanzo di Marilù Oliva (con il suo consenso) all’edizione 2021 del Premio Strega.» CLICCA QUI SOTTO PER PRENOTARE- Se decidi di non assistere più all’evento per il quale hai prenotato il posto, ti invitiamo a comunicarlo a customercare@midaticket.it o allo 0789.26710 via telefono o WhatsApp, così consentirai ad un’altra persona di assistere. Disdire la prenotazione in tempo utile significa liberare il posto a favore di chi è in attesa e ci aiuta a migliorare la nostra efficienza. Se desideri invece modificare il nominativo dell’intestatario del biglietto scrivi a customercare@midaticket.it
Olbia Corso Umberto I Cortile Interno Ex Scolastico - Dialoga con l'Autrice: Paolo Ardovino Per tutto il resto dei miei sbagli è il romanzo d'esordio di una scrittrice di talento che ha fatto della sua esperienza di vita materia pulsante, vivida, e soprattutto universale. Marta vive ogni giorno in preda a uno strano e costante senso di inafferrabilità: anche le scelte più semplici, le decisioni più ovvie sembrano sempre un passo più in là di ogni suo sforzo. Non sfugge a questa sua irrequieta condizione nemmeno l'amore, che sembra volersi arrendere allo stesso senso di inadeguatezza: mai abbastanza affascinante, mai sufficientemente intelligente, mai all'altezza o idonea a soddisfare le aspettative dei partner. Trovare il modo per ovviare a quelle che ormai ritiene siano delle sue mancanze, diventa per Marta quasi un'ossessione. La sua vita si trasforma in uno slancio sofferto, a tratti agonistico, verso la perfezione, una ricerca continua e a volte dolorosa di quell'immagine che gli altri hanno costruito su di lei, fatta di empatia, ironia, leggerezza e seduzione. Nel suo percorso verso una nuova consapevolezza, Marta scoprirà quanto sia sottile e tagliente la lama che la separa dall'etica dell'imperfezione. In questo difficile cammino il tempo sarà suo alleato. La vita, come questa storia, non è altro che una lunga battaglia contro la sindrome dell'impostore. Ritroviamo un po' di Jane Austen e un po' di Sally Rooney nel racconto di Marta, che parla d'amore senza mai dimenticarsi della realtà, dove, mentre ondeggiano tra lacrime e sorrisi, i personaggi si abbandonano a profonde riflessioni e a coinvolgenti momenti di autoanalisi. L'ingresso alla serata sarà gratuito, previa prenotazione tramite App Municipium e Pagina Web su sito del Comune di Olbia a partire dal 26/06/2021. Clicca qui: https://ticket.midaticket.it/rassegnaletterariaolbia/Event/108/Date/20210716/Ticket - Se decidi di non assistere più all’evento per il quale hai prenotato il posto, ti invitiamo a comunicarlo a customercare@midaticket.it o allo 0789.26710 via telefono o WhatsApp, così consentirai ad un’altra persona di assistere. Disdire la prenotazione in tempo utile significa liberare il posto a favore di chi è in attesa e ci aiuta a migliorare la nostra efficienza. Se desideri invece modificare il nominativo dell’intestatario del biglietto scrivi a customercare@midaticket.it
Olbia Corso Umberto I Cortile Interno Ex Scolastico INCONTRO CON L’ON. GERO GRASSI FUNZIONARIO DEL CONSIGLIO REGIONALE DELLA PUGLIA E COMPONENTE DELLA COMMISSIONE PARLAMENTARE D'INCHIESTA SUL CASO MORO Dialoga con l'autore: Andrea Purgatori La XVII legislatura del Parlamento è terminata ed i lavori della Commissione Moro-2 pure. Ritengo doveroso raccontare l’intero percorso che dal 2013 fino al 2018 mi ha visto protagonista, insieme ad altri, della ricerca della verità sull’eccidio di via Fani e sul rapimento ed omicidio di Aldo Moro. Il bisogno di verità mi spinge a questo lavoro insieme all’affetto di sei compagni che mai mi hanno lasciato durante il viaggio della speranza e della verità: Aldo Moro, Oreste Leonardi, Domenico Ricci, Raffaele Iozzino, Giulio Rivera, Francesco Zizzi. In questo lavoro utilizzo anche il materiale che Maria Fida e Luca Moro hanno raccolto per decenni: i giornali che parlano di Aldo Moro. Una enormità di stampa ingiallita: quella che va dal 1978 ad oggi. Assieme tutta la corrispondenza di Maria Fida che va dal 16 marzo al 9 maggio 1978, le testimonianze ricevute durante la prigionia del padre, le lettere dei cittadini italiani che ricordano Aldo Moro per un incontro o per una cortesia ricevuta. Ed ancora le lettere di tantissimi brigatisti che dagli anni ottanta scrivono a Maria Fida a causa del suo gesto di perdono. Le lettere di persone squilibrate che insultano Moro per le sue idee politiche. Le testimonianze della candidatura di Maria Fida al collegio senatoriale di Bitonto del 1987 e le lettere conseguenti alla sua fuoriuscita dalla DC. Tante lettere di uomini politici di tutti i partiti. Infine oggetti personali di Aldo Moro. Un enorme archivio di documenti pubblici e privati. L'ingresso alla serata sarà gratuito, previa prenotazione tramite App Municipium e Pagina Web su sito del Comune di Olbia. CLICCA QUI SOTTO PER PRENOTARE - Se decidi di non assistere più all’evento per il quale hai prenotato il posto, ti invitiamo a comunicarlo a customercare@midaticket.it o allo 0789.26710 via telefono o WhatsApp, così consentirai ad un’altra persona di assistere. Disdire la prenotazione in tempo utile significa liberare il posto a favore di chi è in attesa e ci aiuta a migliorare la nostra efficienza. Se desideri invece modificare il nominativo dell’intestatario del biglietto scrivi a customercare@midaticket.it
Olbia Corso Umberto I Cortile Interno Ex Scolastico - Dialoga con l'autrice: Salvatore Gusinu. - 4 ragazze e 4 ragazzi, provenienti ciascuno da un mondo diverso, restano rinchiusi in una villa sontuosa a Fiesole, in compagnia di una governante e di un gatto. Che fare se non ispirarsi al Decameron di Boccaccio e mettersi a novellare? È, questa che vi narro, una storia che prende vita sulle colline di Firenze, durante un giorno di maggio, in una dimora dal nome che pare scritto da Petrarca. O da Biancaneve. Villa Peyron al Bosco di Fontelucente. In questa magione profumata di fiori, caffellatte e bucati s'ha da svolgere, durante un fine settimana, un convegno prelibato che parla di Cibo e Cultura. I partecipanti, golosi di bellezza e d'arte, vengono da ogni angolo del creato. Governante e regina della magione è la Lauretta, colei che tutto tiene a bada, sbenedizionando a destra e a manca col mestolo disinvolto, la cucina sopraffina e la ciabatta lesta quanto la lingua. Ma d'improvviso, accade l'impensabile. Il variopinto bouquet d'umani si trova rinchiuso, sprangato per un tempo assai più lungo di quello immaginato. Una clausura involontaria, un perimetro stretto stretto, anche se straordinario. Che ne sarà dei nostri sventurati, alla ventura? Sconosciuti gli uni agli altri. In fondo anche a se stessi. E non potendo più uscire, che si fa? Ci si ispira al Decameron del Ser Boccaccio, si raccontano novelle! - PARTECIPAZIONE GRATUITA CON OBBLIGO DI PRENOTAZIONE - Se decidi di non assistere più all’evento per il quale hai prenotato il posto, ti invitiamo a comunicarlo a customercare@midaticket.it o allo 0789.26710 via telefono o WhatsApp, così consentirai ad un’altra persona di assistere. Disdire la prenotazione in tempo utile significa liberare il posto a favore di chi è in attesa e ci aiuta a migliorare la nostra efficienza. Se desideri invece modificare il nominativo dell’intestatario del biglietto scrivi a customercare@midaticket.it
Olbia Corso Umberto I Cortile Interno Ex Scolastico. La Musica e la Letteratura dialogano da sempre toccando tematiche comuni e intrecciando le loro storie: fin dai tempi antichi, le canzoni hanno attinto ai testi letterari e questi ultimi hanno trovato negli spartiti musicali la loro dimensione più comunicativa. Lo spettacolo si propone di confrontare le due Arti all'interno del "peccato" e, in modo particolare, dei sette peccati capitali: la superbia, l'invidia, l'ira, l'accidia, la gola, la lussuria e l'avarizia. L’Inferno e il Purgatorio di Dante incontrano le canzoni di Gaber, Mina, Battisti, Graziani, Concato e De Andrè, in un’alternanza di voci, suoni, battute, curiosità e suggestioni per ogni genere di pubblico. Il musicologo Daniele Sgherri dialoga con l'attore Giacomo Moscato, scambiandosi racconti e riflessioni sulla musica leggera e la storia della letteratura e alternandosi con le canzoni eseguite dal vivo dalla cantante Katia Fini e dal chitarrista Paolo Mari. - PARTECIPAZIONE GRATUITA CON OBBLIGO DI PRENOTAZIONE - Se decidi di non assistere più all’evento per il quale hai prenotato il posto, ti invitiamo a comunicarlo a customercare@midaticket.it o allo 0789.26710 via telefono o WhatsApp, così consentirai ad un’altra persona di assistere. Disdire la prenotazione in tempo utile significa liberare il posto a favore di chi è in attesa e ci aiuta a migliorare la nostra efficienza. Se desideri invece modificare il nominativo dell’intestatario del biglietto scrivi a customercare@midaticket.it
Finalista al Premio Giorgio Scerbanenco 2020 Una nuova protagonista femminile, coraggiosa e ribelle, entra nel giallo italiano. Si chiama Clara Simon, è una giovane «mezzosangue», e vuole diventare la prima giornalista investigativa italiana nella Cagliari di inizio Novecento. Francesco Abate ricostruisce una città esotica e inedita, dalle saline al Bagno penale, dal bordello al teatro dell'opera alla spiaggia del Poetto. Una città avvolta da un'atmosfera da feuilleton, che ci cattura e sconvolge con i suoi oscuri segreti. «E per la prima volta fu certa della bontà del gesto che l'aveva portata a perdere i gradi. L'unica giornalista donna della Sardegna era finita in un sottoscala a correggere le bozze di due rubriche di scarso valore per aver osato far venire a galla la verità. Una verità che non era piaciuta a molti.» Quando una delle sigaraie – le manifatturiere del tabacco – va a chiederle aiuto, Clara Simon non sa che fare. È una bella ragazza, con quegli occhi a mandorla ereditati dalla madre, una cinese del porto che, nonostante le differenze di classe, aveva sposato il capitano di marina Francesco Paolo Simon. Poi però è morta di parto e il marito è finito disperso in guerra. Cosí, Clara vive con il nonno, uno degli uomini piú in vista di Cagliari, e lavora all'«Unione», anche se non può firmare i pezzi: perché è una donna, e soprattutto perché in passato la sua tensione verso la giustizia e il suo bisogno di verità l'hanno messa nei guai. Ma la sigaraia le spiega che i piciocus de crobi, i miserabili bambini del mercato, stanno scomparendo uno dopo l'altro e, di fronte alla notizia di un piccolo cadavere rinvenuto alla salina, Clara non riesce a soffocare il suo istinto investigativo. Grazie all'aiuto del fedele Ugo Fassberger, redattore al giornale e suo amico d'infanzia, e al tenente dei carabinieri Rodolfo Saporito, napoletano trasferito da poco in città e sensibile al suo fascino, questa ragazza determinata e pronta a difendere i piú deboli attraversa una Cagliari lontana da ogni stereotipo, per svelarne il cuore nero e scellerato. L'ingresso alla serata sarà gratuito, previa prenotazione tramite App Municipium e Pagina Web su sito del Comune di Olbia. - PARTECIPAZIONE GRATUITA CON OBBLIGO DI PRENOTAZIONE Se decidi di non assistere più all’evento per il quale hai prenotato il posto, ti invitiamo a comunicarlo a customercare@midaticket.it o allo 0789.26710 via telefono o WhatsApp, così consentirai ad un’altra persona di assistere. Disdire la prenotazione in tempo utile significa liberare il posto a favore di chi è in attesa e ci aiuta a migliorare la nostra efficienza. Se desideri invece modificare il nominativo dell’intestatario del biglietto scrivi a customercare@midaticket.it
Dialoga con l'autore: Augusto Ditel La storia dei campioni del Cagliari non finisce certo con lo storico scudetto conquistato il 12 aprile 1970. Comincia, anzi, un periodo travolgente: per loro, per la Sardegna e per l'Italia. Un'intensa stagione che porta nuove epiche partite: da quelle del campionato, dove la squadra lotta per mantenere il suo primato, ma deve fare i conti con la malasorte, a quelle del Mondiale in Messico, in cui tanti dei compagni sono chiamati a giocare. Una stagione difficile per l'eroe indiscusso Gigi Riva, fuori uso per mesi dopo l'infortunio di Vienna e inseguito dai media a caccia di uno scoop sul suo amore con la misteriosa «Dama Bianca». Una stagione, nel finale, di dolceamari addii con la fine dell'era Scopigno. Ma in questa storia magica e tormentata c'è molto più del calcio e dei suoi campioni. C'è una Sardegna che corre e si rinnova diventando protagonista, tra le miniere di fluorite e la più grande raffineria del Mediterraneo, del rilancio industriale del Paese. E c'è un'Italia intera che lotta per portare nella modernità una società percorsa da discriminazioni arcaiche, dove non esiste il divorzio e imperano le disparità salariali tra Nord e Sud. Luca Telese racconta quegli anni indimenticabili con il passo narrativo del grande romanzo di popolo, di padri e di figli, di battaglie sul campo e fuori. Un'immersione nell'anima di un tempo e di una terra che intreccia partite e retroscena, copertine del «Monello» e radiocronache di Sandro Ciotti, stadi in costruzione e antiche architetture megalitiche. Perché la storia, quando si fa mito, è immensa e inesauribile. L'ingresso alla serata sarà gratuito, previa prenotazione tramite App Municipium e Pagina Web su sito del Comune di Olbia. - PARTECIPAZIONE GRATUITA CON OBBLIGO DI PRENOTAZIONE - I POSTI DISPONIBILI PER L'EVENTO SONO TERMINATI
Tra gli obiettivi di questa Amministrazione Comunale vi è da sempre quello diretto ad incentivare, promuovere e organizzare lo svolgimento di eventi e manifestazioni di carattere artistico, culturale, turistico e ricreativo sul territorio cittadino, in considerazione dei positivi riscontri che essi portano alla collettività: in termini di socializzazione e condivisione dei valori positivi derivanti dalle attività culturali e artistiche in genere; di promozione dell’immagine e del prestigio della Città e dei sicuri ritorni di natura economica ricadenti sull’intero territorio, derivanti da iniziative in grado di garantire una destagionalizzazione dell’offerta turistica. In quest’ottica l’Amministrazione ha rafforzato il carattere istituzionale della Biblioteca Civica Simpliciana, riconoscendole un ruolo centrale, non solo nella promozione della lettura e della cultura in genere ma anche nella produzione e promozione di eventi culturali e artistici, anche in chiave turistica, a favore del cittadino e della collettività tutta. Nell’ambito dei suddetti obiettivi, la Biblioteca Civica Simpliciana da quasi un decennio organizza e realizza sul territorio di Olbia la fortunata rassegna letteraria “Sul Filo del Discorso, manifestazione che, registrando rilevanti successi in termini di pubblico e di critica, è divenuta, nel tempo, una valida attrattiva del panorama turistico locale, sia per la chiara valenza culturale che la contraddistingue sia per l’importanza nazionale degli artisti e degli autori ospitati in tutte le sue precedenti edizioni. Il programma artistico proposto dalla Biblioteca Civica Simpliciana, a far data dal 25/06/2021 e fino al 4/08/2021, vedrà come di consueto il succedersi e/o alternarsi alle presentazioni di libri, reading musicali, rappresentazioni teatrali, per un totale di 12 appuntamenti di seguito elencati, in grado di attrarre un target di pubblico molto vasto, dai più giovani ai meno giovani, oltre che diversificato per provenienza, considerati i nomi degli autori coinvolti e il livello degli spettacoli artistici proposti; di conseguenza potenzialmente interessante per la popolazione residente, oltre che per i turisti ospitati nel nostro territorio e/o comunque in transito o soggiornanti, nelle altre località turistiche della Sardegna. La rassegna prenderà il via il 25 giugno, con inizio alle ore 21:00, nel cortile dell’ex palazzo scolastico, insieme a Luca Telese che presenterà il suo ultimo libro, edito da Solferino, dal titolo “Cuori campioni. La passione di Gigi Riva, i giganti di Sardegna e l’incredibile anno dello scudetto”. A seguire il 1° luglio ospite della rassegna sarà il giornalista e scrittore Francesco Abate con un reading intorno al giallo “I delitti della Salina” – pubblicato da Einaudi, in cui l’autore ricostruisce una Cagliari esotica e inedita, dalle saline al Bagno penale, dal bordello al teatro dell'opera alla spiaggia del Poetto ed ancora 12 luglio la scrittrice ed attrice Chiara Francini con il libro “Il cielo stellato fa le fusa”- Rizzoli, una sorta di rivisitazione del Decamerone narrata dal punto di vista di un adorabile e altezzoso felino. Una serata di approfondimento è in programma il 15 luglio, organizzata in collaborazione con il Consiglio Regionale della Puglia, dedicata al “caso Moro” con la presentazione del libro “Aldo Moro, la verità negate”. L’incontro vedrà come protagonisti, l’autore del libro, l’on. Gero Grassi - funzionario del Consiglio Regionale della Puglia e componente della Commissione parlamentare d’inchiesta sul caso Moro insieme ad Andrea Purgatori, giornalista di lungo corso e conduttore del programma televisivo trasmesso da La7, “Atlantide”. Gli incontri con l’autore proseguiranno il 16 luglio con la star del web Camilla Boniardi, nota sui social con il nome di “Camihawke” che presenterà il suo primo romanzo dal titolo “Per tutto il resto dei miei sbagli” – edito da Mondadori ed ancora il 20 luglio con Marilù Oliva ed il suo ultimo il libro candidato da Maria Rosa Cutrufelli al Premio Strega 2021, “Biancaneve nel Novecento” – Solferino¬, mentre per la sezione “scrittrici in giallo”, il 26 luglio, la scrittrice e sceneggiatrice Francesca Serafini presenterà il suo primo romanzo giallo dal titolo “Tre Madri” – La nave di Teseo. La rassegna dedica poi due serate alla scienza: giovedì 22 luglio Roberto Battiston, ordinario di Fisica Sperimentale all’Università di Trento, terrà un lectio intorno al libro digitale “La matematica del virus: i numeri per capire e sconfiggere la pandemia”- Editore Castelvecchi, mentre il successivo venerdì 23 luglio, Guido Tonelli, fisico, Professore Ordinario presso l’Università di Pisa e divulgatore scientifico, con “Tempo. Il sogno di uccidere Kronos” - Feltrinelli, ci accompagnerà in un excursus storico, matematico e filosofico di esplorazione di cosa sia lo scorrere del tempo per l’essere umano. Non mancheranno le proposte artistiche: venerdì 9 luglio lo spettacolo "I sette peccati capitali" proporrà di confrontare le due arti, Musica e Letteratura, all’interno del tema del “peccato” ed in particolare dei 7 peccati capitali. L’Inferno ed il Purgatorio di Dante incontrano le canzoni di Gaber, Mina, Battisti, Graziani, Concato e De Andrè. Il musicologo Daniele Sgherri dialogherà con l’attore Giacomo Moscato scambiandosi racconti e riflessioni sulla musica e la storia della letteratura alternandosi con le canzoni eseguite dal vivo dalla cantante Katia Fini e dal chitarrista Paolo Mari. Giovedì 29 luglio all’Arena Parco Fausto Noce, sarà invece la volta di “Ci Vuole Orecchio, Elio canta e recita Enzo Jannacci”, regia Giorgio Gallione, uno scoppiettante confronto tra due saltimbanchi della musica alle prese con un repertorio sconfinato e irripetibile, arricchito da scritti e pensieri di compagni di strada, reali o ideali, di “schizzo” Jannacci. Da Beppe Viola a Cesare Zavattini, da Franco Loi a Michele Serra, da Umberto Eco a Fo o a Gadda. Uno spettacolo giocoso e profondo perché “chi non ride non è una persona seria”. La rassegna si concluderà mercoledì 4 agosto all’Arena Parco Fausto Noce, quando Federico Buffa, insieme al pianista Alessandro Nidi, porterà sul palco una delle sue storie più belle: Italia Mundial. Il giornalista e volto noto di Sky racconterà l’indimenticabile vittoria della Nazionale Azzurra ai mondiali di calcio che si tennero in Spagna nel 1982. L’Italia più amata di sempre vince il Mondiale più bello. I gol di Paolo Rossi, l’urlo di Marco Tardelli, le parate di Dino Zoff, la pipa di Enzo Bearzot, la notte magica del Bernabeu, le braccia al cielo del presidente della Repubblica Sandro Pertini rivivono nell’inconfondibile voce di Federico Buffa ma soprattutto quel patrimonio di aneddoti e “storie parallele” che rendono unici i monologhi di questo formidabile storyteller. INGRESSO GRATUITO PREVIA PRENOTAZIONE TRAMITE APP MUNICIPIUM E PAGINA WEB SU SITO DEL COMUNE DI OLBIA LA RASSEGNA LETTERARIA SUL FILO DEL DISCORSO IX EDIZIONE È REALIZZATA CON IL CONTRIBUTO DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO PUBBLICA ISTRUZIONE, BENI CULTURALI, INFORMAZIONE, SPETTACOLO E SPORT RASSEGNA LETTERARIA SUL FILO DEL DISCORSO IX EDIZIONE Assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione: Sabrina Serra Direzione Artistica: Marco Eugenio Ronchi Segreteria Organizzativa: Eliana Marotto, Antonello Budroni, Pier Luigi Campus Assistenza e consulenza tecnica: Mauro Mibelli Grafica, Social: Matteo Micozzi Comunicazione e campagna social: Arianna Contu e Cristina Marino Immagine Grafica della Rassegna: Gianni Polinas
Ti aspettiamo in Biblioteca per conversare di libri, questo mese: Per motivi tecnici l'evento non sarà trasmesso ma è comunque possibile partecipare APEIROGON: La storia vera dell'inaspettata amicizia fra due padri, un palestinese e un israeliano, che hanno rispettivamente perso le loro figlie a causa della violenza e che trasformano il loro dolore in attivismo per la pace. Una storia epica raccontata sullo sfondo delle tensioni irrisolte nel cuore della Terra Santa.----- ALABAMA: Il nuovo romanzo di Alessandro Barbero. Uno sguardo nella storia degli Stati Uniti, all'origine di quegli spettri che sono tornati ad agitarsi.
Gent.ma/o Iscritta/o alla Biblioteca Civica Simpliciana In occasione della nascita della Biblioteca musicale internazionale del Teatro Michelucci e al fine di raccogliere informazioni utili alla scelta del materiale documentario da acquisire, si propone la somministrazione di un questionario, anonimo e online riguardante principalmente i gusti musicali e le modalità di ascolto della musica. Il questionario on line sarà attivo fino al 15 giugno 2021.
Lettura artistico-espressiva curata dalla lettrice Gabriella Dessolis La Divina Commedia vista con gli occhi dei bambini. Il libro ripercorre le principali tappe del viaggio di Dante, seguendo il racconto della Commedia attraverso l'Inferno, il Purgatorio e il Paradiso. Al centro di tutto la conoscenza di luoghi e personaggi curiosi, fantastici, bizzarri. Il volume è composto da 400 quartine di ottonari a rime alternate per catturare l'attenzione, con il ritmo delle filastrocche e l'incanto della poesia. All'interno anche le cartine dei tre regni visitati dal protagonista. COMUNE DI OLBIA ASSESSORATO ALLA CULTURA BIBLIOTECA CIVICA SIMPLICIANA PROGETTO IL MAGGIO DEI LIBRI 2021: LA BIBLIOTECA PER LA SCUOLA PRIMARIA “Dante Alighieri 700° Anniversario della sua morte”. Il progetto MAGGIO DEI LIBRI 2021: LA BIBLIOTECA PER LA SCUOLA PRIMARIA - “Dante Alighieri 700° Anniversario della sua morte” è inserito nell’iniziativa nazionale “Il Maggio dei Libri”. Per eventuali informazioni e chiarimenti, rivolgersi al dr. Marco Eugenio Ronchi, responsabile della Biblioteca Civica Simpliciana, email: mronchi@comune.olbia.ot.it, alla Dott.ssa Eliana Marotto, istruttore amministrativo presso la Biblioteca Civica Simpliciana, email emarotto@comune.olbia.ot.it, Matteo Micozzi, email matteomicozzi@aspo.it, preposto alla coordinazione grafica e social presso la Biblioteca Civica Simpliciana, tel. 0789/25533-26710.
Lettura artistico-espressiva curata dalla lettrice Gabriella Dessolis La Divina Commedia vista con gli occhi dei bambini. Il libro ripercorre le principali tappe del viaggio di Dante, seguendo il racconto della Commedia attraverso l'Inferno, il Purgatorio e il Paradiso. Al centro di tutto la conoscenza di luoghi e personaggi curiosi, fantastici, bizzarri. Il volume è composto da 400 quartine di ottonari a rime alternate per catturare l'attenzione, con il ritmo delle filastrocche e l'incanto della poesia. All'interno anche le cartine dei tre regni visitati dal protagonista.
Lettura artistico-espressiva curata dalla lettrice Gabriella Dessolis La Divina Commedia vista con gli occhi dei bambini. Il libro ripercorre le principali tappe del viaggio di Dante, seguendo il racconto della Commedia attraverso l'Inferno, il Purgatorio e il Paradiso. Al centro di tutto la conoscenza di luoghi e personaggi curiosi, fantastici, bizzarri. Il volume è composto da 400 quartine di ottonari a rime alternate per catturare l'attenzione, con il ritmo delle filastrocche e l'incanto della poesia. All'interno anche le cartine dei tre regni visitati dal protagonista. COMUNE DI OLBIA ASSESSORATO ALLA CULTURA BIBLIOTECA CIVICA SIMPLICIANA PROGETTO IL MAGGIO DEI LIBRI 2021: LA BIBLIOTECA PER LA SCUOLA PRIMARIA “Dante Alighieri 700° Anniversario della sua morte”. Crea e colora i luoghi di Dante: inferno purgatorio paradiso https://www.librami.it/Allegati/GetFi... Con l'aiuto di un adulto inviaci i tuoi disegni, li pubblicheremo sui nostri social Il progetto MAGGIO DEI LIBRI 2021: LA BIBLIOTECA PER LA SCUOLA PRIMARIA - “Dante Alighieri 700° Anniversario della sua morte” è inserito nell’iniziativa nazionale “Il Maggio dei Libri”. Per eventuali informazioni e chiarimenti, rivolgersi al dr. Marco Eugenio Ronchi, responsabile della Biblioteca Civica Simpliciana, email: mronchi@comune.olbia.ot.it, alla Dott.ssa Eliana Marotto, istruttore amministrativo presso la Biblioteca Civica Simpliciana, email emarotto@comune.olbia.ot.it, Matteo Micozzi, email matteomicozzi@aspo.it, preposto alla coordinazione grafica e social presso la Biblioteca Civica Simpliciana, tel. 0789/25533-26710
Lettura artistico-espressiva curata dalla lettrice Gabriella Dessolis La Divina Commedia vista con gli occhi dei bambini. Il libro ripercorre le principali tappe del viaggio di Dante, seguendo il racconto della Commedia attraverso l'Inferno, il Purgatorio e il Paradiso. Al centro di tutto la conoscenza di luoghi e personaggi curiosi, fantastici, bizzarri. Il volume è composto da 400 quartine di ottonari a rime alternate per catturare l'attenzione, con il ritmo delle filastrocche e l'incanto della poesia. All'interno anche le cartine dei tre regni visitati dal protagonista. COMUNE DI OLBIA ASSESSORATO ALLA CULTURA BIBLIOTECA CIVICA SIMPLICIANA PROGETTO IL MAGGIO DEI LIBRI 2021: LA BIBLIOTECA PER LA SCUOLA PRIMARIA “Dante Alighieri 700° Anniversario della sua morte”. Crea e colora i luoghi di Dante: inferno purgatorio paradiso https://www.librami.it/Allegati/GetFi... Con l'aiuto di un adulto inviaci i tuoi disegni, li pubblicheremo sui nostri social Il progetto MAGGIO DEI LIBRI 2021: LA BIBLIOTECA PER LA SCUOLA PRIMARIA - “Dante Alighieri 700° Anniversario della sua morte” è inserito nell’iniziativa nazionale “Il Maggio dei Libri”. Per eventuali informazioni e chiarimenti, rivolgersi al dr. Marco Eugenio Ronchi, responsabile della Biblioteca Civica Simpliciana, email: mronchi@comune.olbia.ot.it, alla Dott.ssa Eliana Marotto, istruttore amministrativo presso la Biblioteca Civica Simpliciana, email emarotto@comune.olbia.ot.it, Matteo Micozzi, email matteomicozzi@aspo.it, preposto alla coordinazione grafica e social presso la Biblioteca Civica Simpliciana, tel. 0789/25533-26710.
Lettura artistico-espressiva curata dalla lettrice Gabriella Dessolis Che vita sarebbe una vita senza mostri? Raccapriccianti, spaventosi, buffi, eppure così importanti da popolare i racconti di ogni cultura e di ogni tempo e da ricoprire un ruolo di rilievo nella più grande opera letteraria italiana: la Divina Commedia . Ma ora basta voltare loro le spalle e scappare! È arrivato il momento di conoscerli e ? perché no? ? giocarci un po' e imparare a fronteggiarli. In fondo, che cosa sono i mostri se non il simbolo dei pericoli che possiamo incontrare sul nostro cammino e degli ostacoli che noi stessi ci imponiamo? Un esperto di Dante e due inguaribili creativi hanno deciso di unire le loro forze per creare un libro un po' pazzo, ma anche molto serio e ben documentato. Colorato e pieno di attività, "I mostri di Dante" presenta diciassette personaggi mostruosi dell' Inferno legati ad altrettante minacce e, attraverso racconti, esempi, fumetti e giochi, stimola i ragazzi ad affrontarli con arguzia e pensiero critico, ma soprattutto con leggerezza e ironia, offrendo un punto di vista inedito sulla Commedia e tanti spunti di riflessione. E, quando zanne, artigli e code non avranno più segreti, potremo finalmente dormire sonni tranquilli... basta non guardare sotto il letto! COMUNE DI OLBIA ASSESSORATO ALLA CULTURA BIBLIOTECA CIVICA SIMPLICIANA PROGETTO IL MAGGIO DEI LIBRI 2021: LA BIBLIOTECA PER LA SCUOLA PRIMARIA “Dante Alighieri 700° Anniversario della sua morte”. Crea e colora i luoghi di Dante: inferno purgatorio paradiso da colorare https://www.librami.it/Allegati/GetFi... Con l'aiuto di un adulto inviaci i tuoi disegni, li pubblicheremo sui nostri social Il progetto MAGGIO DEI LIBRI 2021: LA BIBLIOTECA PER LA SCUOLA PRIMARIA - “Dante Alighieri 700° Anniversario della sua morte” è inserito nell’iniziativa nazionale “Il Maggio dei Libri”. Per eventuali informazioni e chiarimenti, rivolgersi al dr. Marco Eugenio Ronchi, responsabile della Biblioteca Civica Simpliciana, email: mronchi@comune.olbia.ot.it, alla Dott.ssa Eliana Marotto, istruttore amministrativo presso la Biblioteca Civica Simpliciana, email emarotto@comune.olbia.ot.it, Matteo Micozzi, email matteomicozzi@aspo.it, preposto alla coordinazione grafica e social presso la Biblioteca Civica Simpliciana, tel. 0789/25533-26710.