+39 078926710

+39 078925007

bibliotecasimpliciana@comune.olbia.ot.it

La Biblioteca Simpliciana del Comune di Olbia, al fine di soddisfare i bisogni informativi dell'utenza, offre i seguenti servizi: Consultazione di libri, documenti, periodici; Prestito domiciliare; Assistenza e consulenza alle ricerche;visite guidate. La tessera è gratuita, basta un documento e il codice fiscale.

Da A Da A
lun 08:30 13:30 15:00 18:50
mar 08:30 13:30 15:00 18:50
mer 08:30 13:30 15:00 18:50
gio 08:30 13:30 15:00 18:50
ven 08:30 13:30 15:00 18:50
sab
dom
Orario valido dal 08/05/2013
RACCONTI BREVI IN LINGUA ITALIANA PRIMO CLASSIFICATO “LA CASA DEL RITORNO” DI SARA GALEOTTI (ROMA) SECONDO CLASSIFICATO “LA CONFRATERNITA DEL TEMPO SOSPESO” DI PIER GIUSEPPE BRANCA (SASSARI ) TERZO CLASSIFICATO “MI CHIAMO RODOLFO, HO CINQUE ANNI”DI ROSARIO VITALE (FOGGIA) MENZIONI SPECIALI “L'ULTIMO LAVORO DEL MONDO” DI LUCA FREDIANI (CARRARA) “IL CASSINTEGRATO” DI LUCA FGIOVANNI BATTISTA MANCA (PORTO TORRES) RACCONTI BREVI IN GALLURESE E LOGUDORESE PRIMO CLASSIFICATO “DEMO CHIRCAT DOMO” DI GONARIO CARTA BROCCA (DORGALI) SECONDO CLASSIFICATO “MARISTELLA” DI MARIA ANTONIETTA PIRRIGHEDDU (TEMPIO PAUSANIA) TERZO CLASSIFICATO “S'EREDIDADE” DI SANDRO BICCAI (SINDIA) MENZIONI SPECIALI “DISIZOS DE BABBU” DI ANTONIO BRUNDU (SEDILO) RACCONTI BREVI JUNIOR PRIMO CLASSIFICATO “E' QUESTO L'AMORE, PAPÀ?” DI ELEONORA MORITTU (OLBIA) SECONDO CLASSIFICATO “IL MIO DESTINO LO DECIDO IO” DI ENNUR ZEN VUKOVIC (TELTI ) POESIE IN GALLURESE E LOGUDORESE PRIMO CLASSIFICATO “ATTURRADU” DI PIETRO DELOGU (NUORO) SECONDO CLASSIFICATO “TEMPUS FURONE” DI ANDREA MELEDDU (SORGONO) MENZIONI SPECIALI “FRADIGHEDDOS DE MESSICO” DI SEBASTIANO (NOTO ELIANO) CAU (SORGONO) “S'ACCABADORA” DI FRANCESCA MARIA EDVIGE PES (ALGHERO)
Il lettore potrebbe chiedersi: ma che bisogno c’era di tradurre un’opera, già così brillante per sé, in una lingua marginale? Ebbene, Immaginate i bambini che ascoltano dalla voce della loro maestra le mirabolanti avventure lette nella loro lingua madre! Se il narrato italiano è brillante, quello gallurese è scintillante perché, come ci insegna De Mauro, il dialetto contiene dei sapori e delle spezie che l’italiano non ha.
FINALISTI: (elaborati in ordine alfabetico) RACCONTI BREVI in LINGUA ITALIANA Il Cassintegrato di Giovanni Battista Manca, Porto Torres La casa del ritorno di Sara Galeotti, Roma La confraternita del tempo sospeso di Pier Giuseppe Branca, Sassari L'ultimo lavoro del mondo di Luca Frediani, Carrara Mi chiamo Rodolfo, ho cinque anni di Rosario Vitale, Foggia RACCONTI BREVI in GALLURESE e LOGUDORESE Demo chircat domo di Gonario Carta Brocca, Dorgali Disizos de babbu di Antonio Brundu, Nuoro Maristella di Maria Antonietta Pirrigheddu, Tempio Pausania S'eredidade di Sandro Biccai, Sindia RACCONTI BREVI JUNIOR E’ questo l’amore, papà? Di Eleonora Morittu, Olbia Il mio destino lo decido io di Ennur Zen Vukovic, Telti POESIE in GALLURESE e LOGUDORESE Atturradu di Pietro Delogu, Nuoro Fradigheddos de Messico di Sebastiano (Eliano) Cau, Sorgono S’accabadora di Francesca Maria Edvige Pes, Alghero Tempus Furone di Andrea Meleddu, Sorgono La Giuria Presidente: Francesco Pala Giurati: Maria Teresa Inzaina, Luana Scanu Antonio Canalis, Quintino Mossa La serata sarà presentata da Daniela Astara Con la straordinaria partecipazione di Franca Masu e Sade Mangiaracina Info | Direzione premio: Marco Ronchi > 0789.25533| Segreteria organizzativa: Antonello Budroni, Eliana Marotto > 0789.69903 e Matteo Micozzi > 0789.26710| Email: bibliotecasimpliciana@comune.olbia.ot.it | Social: bibliotecaolbia | Web e cataologo online: www.librami.it/olbia Grafica, informazione, comunicazione: Matteo Micozzi
“Una serata di musica e racconti velenosi come antidoto alle solite feste. Natale Acido nato 14 anni fa da un'idea del cantautore e libraio Giovanni Peresson, per la prima volta a Olbia, venerdì 14 dicembre, dalle 18:30 alla Biblioteca Civica Simpliciana . Il reading-spettacolo è organizzato dalla Biblioteca Civica Simpliciana, nell’ambito della Rassegna Letteraria “Incontri d’Autunno”, in collaborazione con il festival letterario della “Sulla terra leggeri”, e sarà accompagnato dalle musiche del gruppo Filastrocche n’roll e dai disegnini live di Riccardo Atzeni. E vedrà la doppia conduzione di Flavio Soriga e del giornalista Nicola Muscas. Si alterneranno sul palco scrittori e scriventi, autori pubblicati e appassionati di libri e scrittura, camminatori e regalatori di libri, cantanti reggae e giornalisti, attrici, psicologi, insegnanti, blogger e baristi.”
Monologo che racconta la vita di Albert Einstein dal punto di vista di sua moglie, Mileva Maric, anche lei fisica, nonché madre dei suoi figli. Mileva ha 21 anni ed è seduta tra i banchi della prestigiosissima aula di fisica del Politecnico di Zurigo, è la quinta donna in assoluto a frequentare una Facoltà scientifica e di questo ne è fiera. È il 1896 e il mondo sta cambiando. La fisica Mileva è desiderosa di far parte di questo stravolgimento in atto in ogni settore, con la sua mentalità scientifica vuole dimostrare a se stessa che una donna può realizzare i propri sogni. Sta vivendo la sua estate più bella. Il suo carattere è tutt’altro che banale: ha l’abitudine di contare gli angoli retti che trova lungo il suo cammino, le piacciono i treni, gli elenchi, e tutto ciò che può essere numerato. È una secchiona, e non fa nulla per nasconderlo. Questo particolare salta subito all’occhio ai professori e ai compagni di corso, che reagiscono diversamente. In particolare, ce n’è uno che è completamente estasiato da lei, un ragazzo spettinato, spocchioso e perdigiorno, Albert Einstein. Dopo lunghi mesi di corteggiamento, in cui condividono tutti gli aspetti più sani e belli della vita universitaria, comprese le nozioni di fisica che studiano e approfondiscono insieme, e i laboratori dove vedere la fisica, Mileva cede al Albert, e si lascia trasportare dall’amore. Mileva per tutto questo tempo ha un’amica immaginaria con cui parlare della sua evoluzione come donna e come scienziata, Madame Marie Curie che lei vede come un riferimento indiscusso. Ma arriverà l’autunno nella vita di Mileva, a cui farà seguito anche l’inverno, con i due figli da mantenere e l’esplosione di Einstein come scienziato, strada che a lei sarà preclusa. Le ricerche di Gabriella Greison prevedono un altro importante snodo: le voci che venivano messe in giro su Mileva (tra gli altri dalla madre di Einstein) non erano vere, e la sua seconda vita lei la vive eccome. La nuova primavera e la sua nuova estate le verrà data proprio da Gabriella Greison (anche lei fisica) che sul palco interpreta un personaggio interessante, perché è un incrocio con sè e chi ha amato, Einstein, al punto da creare un percorso nella propria vita mettendo al centro lui e la sua fisica. L’amore di Mileva per Einstein è lo stesso della Greison, ed è proprio grazie a una donna come Mileva che le ragazze e le donne di oggi possono realizzare i propri sogni, frequentare facoltà scientifiche e realizzarsi prima di tutto per se stesse. La successione delle stagioni rappresenta la vita di Mileva ma anche quella di tutte noi, perché specchiandoci nelle donne coraggiose che ci hanno preceduto vedremo riflessa la parte di noi stesse di cui prenderci cura come il più prezioso dei regali della vita. L’idea di approfondire questa nuova visione della vita di Albert Einstein, dal punto di vista di Mileva Maric, nasce da un’esigenza di Gabriella Greison che nell’attualità vede nuove forme di stimolo, studio e confronto; mentre un tempo i biografi di Einstein sono stati tutti uomini, ed è per questo che l’immagine di Mileva ci è arrivata distorta. In questo lavoro non si fa cenno a polemiche o rivendicazioni da parte di Mileva, di nessun tipo, sui lavori di Albert Einstein, ma semplicemente si descrive con i termini di oggi, usando parole di oggi, la personalità, la mente e la natura di una donna che potrebbe essere una di noi. “Einstein & me” nasce grazie alle ricerche fatte tra Zurigo e Berna di Gabriella Greison per la scrittura del romanzo “Einstein e io”, edito da Salani, che sarà nelle librerie a partire dal 20 settembre 2018. Gabriella Greison è fisica, scrittrice e protagonista sul palco delle sue rappresentazioni teatrali da diversi anni, si è fatta conoscere da tutti con il suo “Monologo Quantistico” che ha girato tutta Italia, superando quota 150 repliche e per la maggior parte sold out. “Einstein & me” è stato messo in scena in anteprima il 23 settembre 2018 (domenica) al Teatro Sala Umberto di Roma.
Saranno presenti Il Maestro Mogol e i docenti Massimo Satta Laura Valente (Matia bazar) DOMENICA 2 DICEMBRE 2018 ALLE ORE 16:30 MUSEO ARCHEOLOGICO DI OLBIA PRESENTA MATTEO PIANEZZI
L’assessore alla Cultura, Sabrina Serra, comunica che sono aperte le iscrizioni al laboratorio di lettura animata “Natale in Biblioteca”. Il laboratorio, a cura della lettrice Catia Langiu, è rivolto ai bambini di età dai 3 ai 10 anni e si terrà ogni lunedì, martedì e venerdì dal 3 al 19 dicembre presso la Biblioteca Civica Simpliciana, piazzetta Dionigi Panedda 3, dalle ore 17:00 alle 19:00. L’iscrizione e la frequenza al laboratorio è gratuita. Il modulo per l’iscrizione potrà essere ritirato presso la Biblioteca Civica Simpliciana, oppure scaricato direttamente dal sito internet del Comune di Olbia www.comune.olbia.ot.it link Biblioteca Civica Simpliciana. Le domande dovranno essere presentate presso il protocollo generale del Comune di Olbia e faranno parte di una lista il cui ordine di precedenza sarà stabilito in base al numero di protocollo attribuito alla domanda stessa. Per informazioni rivolgersi alla Biblioteca Civica Simpliciana tel. 0789/26710-25533.
Sardegna, 1793. Il barracello Francisco Sanna viene trasferito a Cagliari come uomo di fiducia di Don Joseph, cadetto dei Pes di Villamarina. Per il giovane è l'occasione per conoscere il "gran mondo" della nobiltà sardo-piemontese, in un accattivante "viaggio" di formazione. Una serie di accadimenti – un omicidio, traffici illeciti, intuiti dietro la girandola degli incontri nella "Capitale" – detta i tempi della narrazione. Questa è affidata alla voce di Francisco, destinato a diventare il testimone della "rivoluzione" cagliaritana del 1794, culminata con l'espulsione dei piemontesi dall'Isola. Un esito capace di stimolare nel protagonista nuove e sofferte riflessioni: sulla storia, sui governi, sugli affetti, sul presente e sul futuro della Sardegna. ----------------------------------------------------------------------------------------- Info | Direzione rassegna: Marco Ronchi > 0789.25533| Segreteria organizzativa: Antonello Budroni, Eliana Marotto > 0789.69903 e Matteo Micozzi > 0789.26710| Email: bibliotecasimpliciana@comune.olbia.ot.it | Social: bibliotecaolbia | Web e cataologo online: www.librami.it/olbia Grafica, informazione, comunicazione: Matteo Micozzi
Prossimo incontro del Tea Letterario, 28 novembre 2018 Ore 18,15 UNA GIOVINEZZA INVENTATA di Lalla Romano È il romanzo di formazione di una ragazza borghese: Sono gli anni venti, l'autrice Lalla, guidata dalla bellezza e la verità. si reca a studiare a Torino, città melanconicamente struggente. INCIPIT "Suppongo che a quel tempo le valige fossero tutte a soffietto; comunque, io la portavo con disinvoltura. Era di pelle e non pareva che in fatto di valigie si potesse andare più in là.
Saranno presenti gli autori Giacomo Crovetti e Cristiano Depalmas Moderatrice: Patrizia Desole Centro Antiviolenza Prospettiva Donna O.N.L.U.S. Olbia Dibattito Sala Conferenze Alfonso De Roberto
"Scrivo fin da quando ero bambino, ma di allora non ho alcun preciso ricordo. Verosimilmente un gioco. Dalla tarda adolescenza in poi – molti anni dunque – le ragioni che mi hanno spinto a scrivere possono rinvenirsi in una necessità che chiamerei la catarsi delle emozioni, anzi dalle emozioni. L’esigenza di liberarle, convogliarle nelle parole, tramutarle in concetti, indagarle dall’esterno. E spartirle. Ogni volta che scrivo penso al lettore, un prototipo di me stesso, un altro io, tendenzialmente una figura femminile. Rileggo i versi con i suoi occhi, ma sono solo i miei. Nella mia fantasia vivo l’ambizione smodata e vana di conquistarlo, senza espormi ad un rifiuto. E ipotizzo pure che le sue sensazioni potrebbero essere diverse dalle mie, anche divergenti, perché le poesie, una volta varate, appartengono all’interpretazione del singolo lettore. E si moltiplicano per ognuna di queste." Ghigo Ravenna è nato nel 1965 a Cagliari dove vive ed esercita la professione di avvocato. Insieme ad un gruppo di giovani scrittori partecipò, con alcune poesie e un breve racconto, a “Marea”, percorso poetico a nove voci organizzato dall’associazione culturale Akropolis. Un suo racconto intitolato Coperchi del diavolo è stato pubblicato nell’antologia “L’isola chiamata paradiso” curata da Giovanni Mameli. Un altro suo racconto, Salto dalla torre, è stato selezionato nel concorso promosso dalla Cosarda e inserito nel volume “Venti racconti”.
Questo libro è uno studio di Geografia Storica sulla localizzazione e sugli aspetti territoriali e socio-economici della Villa de Stellaria, un abitato rurale di pastori, boscaioli e cacciatori prevalentemente servi. Tale villa nel XIV secolo si trovava nella Curatorìa di Posada, circoscrizione politico-amministrativa nella parte meridionale del Giudicato di Gallura. L’occasione è stata offerta dal Liber Fondachi, un registro fiscale stilato dalla Repubblica di Pisa nel 1317-19, quando la sua influenza sulla Sardegna andava esaurendosi e già si profilava all’orizzonte dell’Isola una diversa, più lunga e dolorosa dominazione, quella aragonese-spagnola.
L’assessore alla Cultura, Sabrina Serra, comunica che sono aperte le iscrizioni al laboratorio “Scoprendo altre lingue: lettura animata in lingua spagnola”, nell’ambito del progetto di promozione della lettura organizzata dalla Biblioteca Civica Simpliciana “LEGGIAMO IN TUTTE LE LINGUE DEL MONDO”. Il laboratorio a cura della lettrice madre lingua Cristina Alejandra Lodi, è rivolto ai bambini di età dai 6 agli 11 anni e si terrà ogni lunedì e mercoledì dal 5 al 21 novembre presso la Biblioteca Civica Simpliciana, piazzetta Dionigi Panedda 3 dalle ore 17:00 alle 19:00. L’iscrizione e la frequenza al laboratorio è gratuita. Il modulo per l’iscrizione potrà essere ritirato presso la Biblioteca Civica Simpliciana, oppure scaricato direttamente dal sito internet del Comune di Olbia www.comune.olbia.ot.it link Biblioteca Civica Simpliciana. Le domande dovranno essere presentate presso il protocollo generale del Comune di Olbia e faranno parte di una lista il cui ordine di precedenza sarà stabilito in base al numero di protocollo attribuito alla domanda stessa. Per informazioni rivolgersi alla Biblioteca Civica Simpliciana tel. 0789/26710-25533
Questo libro è uno studio di Geografia Storica sulla localizzazione e sugli aspetti territoriali e socio-economici della Villa de Stellaria, un abitato rurale di pastori, boscaioli e cacciatori prevalentemente servi. Tale villa nel XIV secolo si trovava nella Curatorìa di Posada, circoscrizione politico-amministrativa nella parte meridionale del Giudicato di Gallura. L’occasione è stata offerta dal Liber Fondachi, un registro fiscale stilato dalla Repubblica di Pisa nel 1317-19, quando la sua influenza sulla Sardegna andava esaurendosi e già si profilava all’orizzonte dell’Isola una diversa, più lunga e dolorosa dominazione, quella aragonese-spagnola.
Vanessa Roggeri ci racconta una terra densa di tradizioni con una scrittura traboccante della forza e della determinazione di chi in quell’isola ci è nato. Il ritorno di un’autrice che con le sue storie di passioni ha emozionato migliaia di lettrici. La bambina gli porse un rametto di corallo. «Porta fortuna se lo regali» gli confidò con l'innocenza di chi crede ancora nelle cose magiche e occulte.
COMUNE DI OLBIA ASSESSORATO ALLA CULTURA BIBLIOTECA CIVICA SIMPLICIANA Laboratori di lettura animata Si comunica che sono aperte le iscrizioni al ciclo di laboratori di lettura animata: Brividi e sussulti…..arriva Halloween!!!!!!!!!!!!!!!!!! “Racconti animati, terrificanti, misteriosi ma anche un po’ scherzosi” Rivolti ai bambini di età dai 3 ai 5 anni, dai 6 ai 7 anni e dagli 8 ai 10 anni Orari Mercoledì 24 Ottobre ore 16:00/ 17:20 – I gruppo ore 17:30/18:50 - II gruppo Venerdì 26 Ottobre ore 16:00/ 17:20 – I gruppo ore 17:30/ 18:50 - II gruppo Lunedì 29 Ottobre ore 16:00/ 17:20 – I gruppo ore 17:30/18:50 - II gruppo Martedì 30 Ottobre ore 16:00/ 17:20 – I gruppo ore 17:30/18:50 - II gruppo Mercoledì 31 Ottobre ore 16:00/ 17:20 – I gruppo ore 17:30/18:50 - II gruppo L’iscrizione e la frequenza al laboratorio è gratuita. Il modulo per l’iscrizione potrà essere ritirato presso la Biblioteca Civica Simpliciana, oppure scaricato direttamente dal sito internet del Comune di Olbia www.comune.olbia.ot.it link Biblioteca Civica Simpliciana. Le domande dovranno essere presentate presso il protocollo generale del Comune di Olbia e faranno parte di una lista il cui ordine di precedenza sarà stabilito dalla data di presentazione della domanda stessa. Per informazioni rivolgersi alla Biblioteca Civica Simpliciana tel. 0789/26710-25533. L’Assessore alla Cultura Dr.ssa Sabrina Serra
Un figlio pone precise domande agli adulti chiamati alla sua educazione. Che tu sia una madre o un padre, un insegnante o qualunque altro educatore, queste domande non cambiano. Sono domande alle quali rispondiamo quotidianamente e nel tempo e sono queste risposte a raccontare che educatori siamo. Intorno a queste domande e alle storie di adulti impegnati nelle risposte l'autore del libro sviluppa la sua visione della cura educativa. ------------------------------------------------------------------------------------------ Info | Direzione rassegna: Marco Ronchi > 0789.25533| Segreteria organizzativa: Antonello Budroni, Eliana Marotto > 0789.69903 e Matteo Micozzi > 0789.26710| Email: bibliotecasimpliciana@comune.olbia.ot.it | Social: bibliotecaolbia | Web e cataologo online: www.librami.it/olbia Grafica, informazione, comunicazione: Matteo Micozzi
Con l’arrivo dell’autunno riprendono gli appuntamenti letterari organizzati dalla Biblioteca Civica Simpliciana e dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Olbia. “Incontri d’Autunno” è il titolo della rassegna letteraria organizzata dalla Biblioteca Civica Simpliciana e promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Olbia, che si articola in 6 serate suddivise tra appuntamenti letterari, incontri con l'autore, reading e spettacoli teatrali che avranno luogo, nella Biblioteca Civica Simpliciana, dal 22 ottobre al 14 dicembre 2018 ed alla quale parteciperanno autori e relatori di diverse case editrici regionali e nazionali ed artisti vari. L’iniziativa è inquadrata nell’ambito delle attività culturali del Comune di Olbia finalizzate alla promozione della lettura e della Biblioteca Civica Simpliciana, al fine di rafforzare il suo carattere di istituzione al servizio del cittadino, e quindi come centro di promozione di eventi culturali presso la cittadinanza olbiese e gallurese. Ad aprire la rassegna sarà Lorenzo Braina, educatore e pedagogista, direttore del centro per la creatività educativa, con l’ultimo suo saggio dal titolo “Dato al Mondo”. I successivi incontri con l’Autore vedranno come protagonisti Vanessa Roggeri con l’ultimo suo romanzo tal titolo “La cercatrice di corallo”, Enrico Deledda con “Villa de Stellaria” - San Nicola di Brunella (Torpè) nel tardo Medioevo ed ancora Giovanni Sanna Laìna con il romanzo dal titolo “Il Viaggio”, il racconto dei protagonisti della Sarda Rivoluzione del 1794, fra gli intrighi, amori e misteri. La rassegna, infine, propone due spettacoli: “Einstein & me”, la storia d’amore che ha rivoluzionato la fisica, con Gabriella Greison, è il titolo del monologo tratto dal libro “Einstein e io” di Gabriella Greison, che racconta la vita di Albert Einstein dal punto di vista di sua moglie, Mileva Maric, anche lei fisica ed infine “Natale Acido” una specie di cabaret letterario con “Gli scrittori da Palco” - Flavio Soriga, Elio Satta, Nicola Muscas, Nicola Mameli,Paola Soriga, Lalla Careddu, Dario Dessì, Paolo Maccioni, Francesco Bachis, Emilia Agnesa, Emanuele Pittoni, Gianni Tetti, Bachisio Bachis.
Il nostro prossimo appuntamento per il 24 ottobre alle 18:15 nella Biblioteca Simpliciana di Olbia, prevede i commenti sul libro: "LA DONNA DELLA DOMENICA" La donna della domenica è un romanzo giallo di Fruttero & Lucentini, pubblicato nel 1972. «Il martedì di giugno in cui fu assassinato, l’architetto Garrone guardò l’ora molte volte. Aveva cominciato aprendo gli occhi nell’oscurità fonda della sua camera, dove la finestra ben tappata non lasciava filtrare il minimo raggio. Mentre la sua mano, maldestra per impazienza, risaliva lungo le anse del cordoncino cercando l’interruttore, l’architetto era stato preso dalla paura irragionevole che fosse tardissimo, che l’ora della telefonata fosse già passata. Ma non erano ancora le nove, aveva visto con stupore; per lui, che di solito dormiva fino alle dieci e oltre, era un chiaro sintomo di nervosismo, di apprensione...».
Il Tea Letterario riprende le serate dedicate alla lettura Prossimo appuntamento mercoledì 26 settembre alle 18,15 Commenteremo i libri letti, le nuove uscite e i più consigliati.