Un bambino, comparso improvvisamente nella vita di una famiglia, la scompiglia e ne modfica i rapporti. Chi è Salvino? Dove sono e chi sono i suoi genitori? E soprattutto perché Guido, il figlio della signora Traversari, non dà alcuna spiegazione? Tra i due bambini sembra esserci una confidenza costruita nel tempo. La presenza di quel piccolo ospite per nulla invadente, eppure al centro di tutto, è sufficiente a far deflagrare la famiglia. E la signora Flora, sola nella sua ricerca della verità, piomberà lentamente in una prostrazione che la condurrà a compiere un'azione di cui mai avrebbe pensato di essere capace... Un racconto sulla fatica dell'accettazione dell'altro, dell'esperienza di un sé che ha bisogno di umiliarsi per risalire.



  • Esegui il per poter scrivere
  • Scrivi il primo commento per questo titolo