Quale destino lega le sorti del giovane ladro parigino Julien de Barras, scampato alla forca e alla Bastiglia, a quelle di un magistrato della Reale Udienza del Regno di Sardegna, Giommaria Angioy? Reclutato e addestrato dalla polizia segreta che prepara lo sbarco francese in Sardegna, Julien viene inviato a Cagliari per raccogliere informazioni e diventare l'ombra del magistrato che, di lì a breve, organizzerà la rivolta dei sardi contro i Savoia. Inizia così un epico racconto che, dal 1792 in poi, ripercorre le speranze e i tradimenti, gli scontri tra contadini e feudatari, le dispute sanguinose tra realisti e rivoluzionari, sullo sfondo di un mondo squassato dai germi del cambiamento. In un turbinio di avventure, di donne e corsari che infestano il Mediterraneo, la vicenda umana e politica del giudice Angioy sembra non trovare mai pace, fino all'epilogo, nel 1808, a Parigi. Ma è proprio quando tutto sembra concludersi che Julien de Barras e il suo amico ex galeotto Delbac vengono risucchiati in un sanguinoso regolamento di conti.


  • Esegui il per poter scrivere
  • Scrivi il primo commento per questo titolo