Cookie Consent by Free Privacy Policy website

Vivida mon amour è il primo romanzo autobiografico dello scrittore di Bellano. Andrea Vitali firma con Giancarlo Vitali una commedia che diventa anche tratto visivo perché la scrittura si fonde con la pittura e la Vivida di cui si innamora il medico squattrinato appena laureato, alias Andrea Vitali, diventa una bellissima realtà. Siamo nei primi anni Ottanta e, sulle rive del lago di Como, Vivida è una ragazza affascinante e senza testa. Inafferrabile e irraggiungibile per la maggior parte degli uomini, ignorante e felice di esserlo, Vivida sembra essere anche senza cuore. Solo il vino rosso e i fiori sembrano risvegliarla dal suo torpore di indifferenza e incapacità di amare. In lei incappa il giovane Andrea, dottore appena laureato, inesperto in amore e nella vita, segnato semplicemente dalle aspettative dei suoi genitori. L’ironia amara di cui è capace da sempre Vitali caratterizza tutto il libro e tratteggia questa storia d’amore frizzante e assolutamente realistica. Vivida mon amour è una commedia che racconta l’amore, l’inesperienza, le prime necessarie delusioni della vita che cambiano lo sguardo sugli altri.


  • Esegui il per poter scrivere
  • Scrivi il primo commento per questo titolo