L'architettura moderna è la lunga avventura per uscire dall'eredità dell'antico regime e costruire, insieme a tutto il resto, una cultura architettonica adatta al mondo presente. Nel 1919, quando Gropius apre la scuola di Weimar, si è compreso che per far questo bisognava liberarsi non solo di quella eredità, ma anche delle impazienze acquisite nel corso dell'impresa, e per riuscirvi sono occorsi i successivi settant'anni. L'aggettivo "moderno" denota tutto il periodo in cui questa ricerca resta associata alla polemica innovativa.


  • Esegui il per poter scrivere
  • Scrivi il primo commento per questo titolo