Il potente narcotrafficante messicano Manuel Perrine non teme niente e nessuno. Carismatico e spietato, massacra i rivali con la stessa di sinvoltura con cui sfoggia i completi di lino bianco che sono diventati il suo marchio distintivo. Michael Bennett è l’unico che sia mai riuscito ad arrestarlo, ma ora Perrine è fuggito dal tribunale dove si stava tenendo il processo a suo carico e ha giurato di trovare e uccidere il detective e tutte le persone a lui care. Costretti a fuggire da New York, Bennett e i suoi dieci figli adottivi si sono nascosti in una sperduta fattoria nel Nord della California, sotto il programma di protezione dei testimoni dell’FBI. Una situazione che pesa sul morale di tutti: Michael è stato sollevato dell’incarico, i ragazzi non possono frequentare la scuola e l’isolamento forzato è motivo di continue tensioni familiari. Intanto Perrine, deciso a dare la scalata all’industria della droga, dà inizio a una sanguinosa campagna di terrore, uccidendo potenti magnati del crimine da un capo all’altro del paese. Senza il minimo indizio su dove si trovi, né su come stia organizzando quella strage, l’FBI non ha scelta: deve chiedere a Michael Bennett di rischiare tutto – la carriera, la famiglia e la vita – per stanare Perrine e sconfiggerlo.


  • Esegui il per poter scrivere
  • Scrivi il primo commento per questo titolo