Un giorno uno starnuto libera nell'aria un gruppo di goccioline, costrette fino ad allora a vivere rinchiuse nello stretto e buio naso di un bambino. Felici e compatte, le goccioline partono nell'esplorazione del mondo e finiscono in una biblioteca. La gocciolina Matilde, l'unica che sa leggere, diventa naturalmente il capo del gruppo e prende sotto la sua protezione la timida e paurosa Plin. Ma la delusione arriva presto per la gocciolina amante dei libri, perché scopre che in quella biblioteca i volumi non fanno altro che litigare dalla mattina alla sera. Non sono affatto solidali come le sorelle goccioline e per di più non sopportano i loro piccoli lettori, che considerano solo mocciosi molesti. Quando però le goccioline, senza volerlo, contageranno i libri con un potente raffreddore e la biblioteca verrà messa in quarantena, i libri cominceranno a sentirsi soli, a riconoscere i reciproci pregi e l'importanza di essere letti per sentirsi vivi.


  • Esegui il per poter scrivere
  • Scrivi il primo commento per questo titolo