"Soriga rivela una grande capacità di raccontare e di creare personaggi che pur nella singolarità e nel radicamento locale delle vicende narrate riescono a disegnare una condizione umana nella quale ciascuno si può ritrovare. Nelle sue commistioni di registri tradizionali, cellule dialettali e veloci incursioni in una lingua parlata molto incisiva, Soriga esprime il talento di narrare una Sardegna e un'Italia colte in un arco storico che abbraccia l'intero Novecento". Con questa motivazione la Giuria del Premio Calvino ha premiato, per questo libro, lo scrittore.


  • Esegui il per poter scrivere
  • Scrivi il primo commento per questo titolo