Il famoso illustratore inglese scrive questo albo illustrato, ispirandosi alla vicenda vera di Koko, una gorilla che imparò il linguaggio dei segni, espresse la sua tristezza e si affezionò ad un gattino. Senza avere in mente questo preambolo, la storia raccontata sembra assurda: un gorilla capace di usare il linguaggio dei segni? Che guarda la televisione? Che dice di essere triste e che diventa amico di un gattino? Anthony Browne declina la storia con un ritmo piacevole, con cambiamenti di stile illustrativo, una ricchezza di riferimenti e punti di vista. Il finale con un colpo di scena inaspettato (tutto a favore dei piccoli!) scatena la risata. In fondo rimane solo il senso dolcissimo di un’amicizia impossibile nata in risposta alla tristezza: esiste qualcosa di diverso che possa lenirla? Dai 4 anni.


  • Esegui il per poter scrivere
  • Scrivi il primo commento per questo titolo