«A Cracovia, in apertura dell'ultima Giornata Mondiale della Gioventù» ha scritto papa Francesco ai giovani «vi ho chiesto più volte: "Le cose si possono cambiare?". E voi avete gridato insieme un fragoroso "Sì!-». Queste pagine sono la risposta di Susanna - neppure diciannovenne, romana, della parrocchia di San Policarpo - alla richiesta del papa in vista del prossimo Sinodo sui Giovani. Le ha dovute scrivere per lei il suo papà, perché Susanna è stata stroncata da una meningite fulminante a Vienna, sulla via del ritorno dalla GMG del 2016. Le sue scelte, la sua sensibilità, le sue priorità - documentate alla luce delle testimonianze di chi le ha voluto bene e del suo curriculum di pellegrina, di viaggiatrice, di studentes...


  • Esegui il per poter scrivere
  • Scrivi il primo commento per questo titolo