Considerato il capolavoro di Fogazzaro, "Piccolo mondo antico" è il libro in cui l'autore mette in luce le sue migliori qualità al punto massimo di equilibrio. Se l'esempio di "Malombra" può essere riassunto sotto la categoria dell'esagerazione, tutto in questo romanzo è misura, riflessione, verosimiglianza. "Malombra" è il grande documento del decadentismo fogazzariano, lo sforzo di "Piccolo mondo antico" risponde al tentativo dell'autore di sanare un dissidio narrativo e di trovare una soluzione artistica più persuasiva. Rinunciare a un personaggio "prepotente" come Marina significava raggiungere un'amalgama sapiente tra rappresentazione e dimostrazione.



Al momento non ci sono biblioteche collegate a questo titolo
  • Esegui il per poter scrivere
  • Scrivi il primo commento per questo titolo