Il protagonista di questo romanzo, Beniamino Agatone, porta già nel nome l’impronta del suo animo buono e del suo mite temperamento. Giovanissimo attaccante nella locale squadra di Villanemosa, la cittadina della Sardegna che lo vede nascere e crescere, viene convocato da una importante società calcistica del Nord Italia e gli si aprono innanzi le porte della serie A. Ma il destino ha in serbo ben altro per lui e così, durante una partitella giocata con gli amici, il nostro incappa nelle sue indecifrabili maglie e vede il sogno della carriera nel pallone infrangersi. Beniamino però non si dispera e ricostruisce il proprio futuro con rinnovato ardore, sempre sostenuto dalla sua fede in Dio, lavorando con fatica e profitto la terra e incontrando con Teresa l’amore. Seguono lieti gli anni, vissuti con totale devozione alla famiglia, fino alla notte in cui la moglie partorisce una bambina, Anna Maria… Nel temporale che imperversa sulle doglie della donna si nasconde un segreto, un inganno e insieme un prodigio del cielo, una bianca bugia che il tempo non saprà nascondere e che esploderà come una bomba sulla vita degli Agatone quando Anna Maria, giovinetta, sarà vittima di una indicibile violenza. Sarà l’inizio di una odissea e Agatone assisterà inerme alla disgregazione di tutto ciò in cui crede, di tutto ciò per cui si è battuto, di tutto ciò che ama. Un romanzo intenso, appassionante, di straordinaria forza e bellezza. Salvatore Sechi è nato a Sindia, ma risiede da molti anni nella vicina cittadina di Macomer, in provincia di Nuoro. Dirigente scolastico, ha conseguito all’Università di Sassari la laurea con lode in pedagogia e il diploma triennale universitario. È stato corrispondente e poi editorialista di punta e collaboratore culturale del quotidiano “L’Unione Sarda”, il più diffuso dell’isola. Attualmente collabora ad alcune riviste, fra le quali “Lacanas” (bilingue italiano-sardo), dove pubblica poesie in una pagina a lui dedicata. Ha diretto per circa quattro anni il settimanale di Oristano “Vita Nostra”. Ha pubblicato finora tre romanzi, distribuiti prevalentemente in Sardegna, dove hanno riscosso un ottimo successo di critica e vendite: “Fuga nella memoria” (Lacaita, Manduria); “La stazione dei sogni” (Ediz. della Torre, Cagliari); “Abbalughente” (Mef, Firenze).


  • Esegui il per poter scrivere
  • Scrivi il primo commento per questo titolo