Steven ha sedici anni e i suoi segreti non si limitano al fatto che ami partecipare alle serate del circolo di square-dance, per giunta insieme alla mamma. Il suo tormento più sentito, quello che lo costringe a rimuginare, analizzare, interrogarsi, riguarda la sfera, personalissima e delicata, dell’attrazione sessuale. Sì perché per quanto Steven si impegni, acquistando anche riviste apposite e tappezzando la stanza di foto di ragazze sexy, non c’è nulla da fare: ad eccitare le sue fantasie contribuiscono molto più il giovane supplente appena arrivato a scuola e le foto dei bei modelli maschi sui cataloghi di biancheria intima. Che fare? E’ necessario un piano studiato per assicurarsi – e soprattutto rassicurare gli altri – che la sua virilità sia intatta, che il suo interesse per le donne solo tardivo e che lui non sia affatto – no, no – gay. A svolgere il ruolo di guida un’inquietante pubblicazione trovata in biblioteca, ad opera di un tal Trent Beachum, dall’altisonante titolo “Il sesso, tuo figlio e il suo futuro”.


  • Esegui il per poter scrivere
  • Scrivi il primo commento per questo titolo