Chissà se lo ha già visto, se in qualche pomeriggio lo ha incrociato nel cortile della scuola senza neppure rendersene conto. A volte Cecilia si sofferma a pensarci, perché le pare impossibile che ci sia stato un tempo in cui quell'uomo non occupava ogni suo pensiero. Ha diciassette anni e l'amore che prova per James Dahl, il suo insegnante di letteratura inglese, ha la forza dirompente di una passione adolescenziale. Fino a quando non si trasforma in ossessione, sfociando in una relazione proibita e pericolosa che segnerà la sua vita per sempre. Anche Dora, la madre di Cecilia, nasconde un amore inconfessabile, così travolgente da sconvolgerle i sensi, ma tanto inatteso da strapparle la terra da sotto i piedi. Un amore consegnato al silenzio, perché nessuno è pronto ad affrontarne le conseguenze. Vent'anni dopo, quel passato è lontano solo nel tempo. Ora che, dopo una lunga e ostinata assenza, è tornata nella casa in cui è cresciuta per assistere la madre malata di cancro, Cecilia si trova faccia a faccia con i fantasmi che hanno continuato ad assediare la sua coscienza. Ed è proprio con Dora che l'aspetta il confronto più doloroso. Perché un segreto le unisce e le divide. Un segreto che ha portato con sé sensi di colpa, rimpianti e rabbia e con il quale è giunto il momento di fare i conti. Un romanzo sensuale e intimo che svela quanto possa essere complesso e pericoloso il desiderio.


  • Esegui il per poter scrivere
  • Scrivi il primo commento per questo titolo