Sono le sette meraviglie del mondo, le bellezze più incredibili che la storia abbia regalato all?umanità. Valerio Massimo Manfredi ce le racconta in Le meraviglie del mondo antico. Tutte costruite più di duemila anni fa e visibili contemporaneamente fra il 250 e il 226 avanti Cristo, sono opere grandiose che stupiscono la vista dell?uomo con una grandiosità, una precisione e un?intenzione mai più eguagliata da allora. Il celebre scrittore e topografo del mondo antico ci conduce in un universo misterioso e affascinante dove ogni singola pietra che compone l?opera d?arte ha un significato e una simbologia che Manfredi ci svela con semplicità. Lui ci conduce all?interno dei monumenti, ce li fa visitare e ci accompagna in un?avventura indimenticabile. Il colosso di Rodi, enorme statua di bronzo che sorgeva in mezzo al mare, nasconde una storia che pochi conoscono e che Le meraviglie del mondo antico ci farà finalmente scoprire. Con la famosa opera che sovrastava l?isola greca, Valerio Massimo Manfredi ce ne fa conoscere altre sei, tutte talmente avvolte da mistero e da bellissime leggende semi sconosciute. Pochi sanno infatti che la regina Semiramide raccoglieva rose fresche nei bellissimi giardini pensili di Babilonia e da lì fantasticava su sogni e amori o che in Alessandria, nel favoloso porto che accoglieva i navigatori, c?era un faro stupendo che indicava la via nelle notti più buie. Tra le sette meraviglie anche il mausoleo di Alicarnasso, la tomba dove aveva eterno riposo il satrapo Mausolo nella bella cornice di Bodrum in Turchia, il tempio di Artemide a Efeso o la bellissima statua di Zeus a Olimpia. L?unica ancora esistente e ancora visitabile la piramide di Cheope a Giza, la più antica delle sette meraviglie e l?unica ad aver fatto resistenza alla forza distruttiva del tempo. Lì si celebrano le imprese del famoso faraone e da lì ancora riposa e osserva il mondo.


Cerchi un'altra biblioteca? Verifica se è attiva in Librami
  • Esegui il per poter scrivere
  • Scrivi il primo commento per questo titolo