La vicenda biografica e professionale di Maria Callas, il più talentuoso e rivoluzionario soprano del XX secolo, analizzata senza pregiudizi e con rigore dalla musicologa Gina Guandalini. Vengono qui ripercorse le tappe fondamentali della luminosa carriera della cantante lirica e le tormentate vicende della sua esistenza, inestricabilmente legata alle gloriose esibizioni sui maggiori palcoscenici lirici del mondo. La narrazione del libro si snoda attraverso le cadute e i trionfi della scontrosa diva ellenica: dai giovanili successi in patria ai primi contratti strappati ai dirigenti dell'Arena di Verona e della Scala di Milano, dalle scintillanti vetrine internazionali nei templi della lirica mondiale all'affermazione incontrastata nell'Italia del boom economico, dai complicati rapporti umani e artistici con intellettuali quali Luchino Visconti o Pier Paolo Pasolini fino agli ultimi anni votati all'amore a senso unico per il magnate greco Aristotele Onassis, un rapporto che la condusse inesorabilmente ad abbandonare le scene e a ripiegarsi in una sorta di punitivo bozzolo esistenziale.


Al momento non ci sono biblioteche collegate a questo titolo
  • Esegui il per poter scrivere
  • Scrivi il primo commento per questo titolo