Lo sviluppo motorio del bambino: che cosa fare e che cosa non fare per assecondarlo: le osservazioni e i consigli di un pediatra. L'autrice aveva a lungo studiato la capacità totalmente indipendente del bambino di arrivare dalla posizione neonatale a quella eretta senza alcun bisogno di esercizi, anticipazioni, sollecitazioni, che anzi ritardano lo sviluppo stesso o rendono insicuro il bambino nei primi due anni di vita. Emmi Pikler è giunta a elaborare una sorta di alfabeto dei movimenti che ciascun bambino, se lasciato effettivamente libero, è capace di elaborare, non diversamente da quanto avviene per il linguaggio.


  • Esegui il per poter scrivere
  • Scrivi il primo commento per questo titolo