Ultima opera di Shakespeare, "Enrico VIII" appare il proseguimento ideale dei 'romances', drammi finali del suo itinerario teatrale. Coronamento delle "Storie inglesi" nell'immagine di una monarchia pacifica e trionfante, offerta dalla gloria di Enrico e più ancora dai trionfi futuri, annunciati nella scena conclusiva, di Elisabetta e Giacomo I, il dramma trova il suo punto di forza nella figura di Caterina. Unico grande personaggio della vicenda, insieme a quello di Wosley, la regina abbandonata conclude la serie delle figure femminili dei 'romances' con l'immagine di una donna sconfitta, esempio forse unico del teatro shakespeariano di una parabola di ascesa e caduta vissuta in assoluta innocenza.


  • Esegui il per poter scrivere
  • Scrivi il primo commento per questo titolo