Una testimonianza vibrante e cruda di deportazione e di campo prigionieri durante la seconda guerra mondiale. Dall'esperienza autobiografica dell'autore, mobilitato nel 1939, deportato in Germania nel 1940, nasce questo romanzo che mette a nudo la sofferenza e l'orrore in un campo prigionieri nella Germania nazista.


  • Esegui il per poter scrivere
  • Scrivi il primo commento per questo titolo