Per il suo libro d'esordio, la scrittrice milanese Sabina Colloredo ha scelto di rifarsi a un modello di grande tradizione ma generalmente non molto frequentato dalla narrativa italiana di questi anni: il romanzo storico e d'avventura in cui eventi e personaggi reali del passato si mischiano con elementi di pura fantasia e invenzione. In questo caso l'ambientazione risale sino all'epoca delle invasioni barbariche, e in particolare al periodo che va dall'autunno del 567 all'estate del 568, quando il popolo dei Longobardi attraversò i confini italici per instaurare il proprio dominio nel nord della penisola. di scena.


  • Esegui il per poter scrivere
  • Scrivi il primo commento per questo titolo