Margherita Hack racconta il suo Novecento. Il fascismo, la rinascita del dopoguerra, la fine del secondo millennio. Un testo che indaga su tematiche sociali scottanti quali immigrazione-emigrazione, nuove energie, lavoro, corruzione e lo fa secondo il punto di vista delle due "stelle" Ginevra e Margherita, impegnate in un percorso di rinascita spirituale e di speranza contro i soprusi e le debolezze umane. Il DVD: un film documentario con la regia di Andrea Salvadori liberamente tratto dall'omonimo spettacolo ideato e diretto da Francesco Magnelli. Un luogo mozzafiato: una rocca si erge sopra un rilievo roccioso e domina un territorio vastissimo fra le province di Siena, Pisa e Grosseto. Il racconto di Margherita Hack è "la memoria", il canto di Ginevra Di Marco è "il motivo", e nasce "il pensiero", rappresentato in scena da un bambino. Ginevra canta canzoni come "Amara terra mia" e "Malarazza" di Domenico Modugno, "Gracias a la vida" di Violeta Parra, "Montesole" dei PGR.


  • Esegui il per poter scrivere
  • Scrivi il primo commento per questo titolo