Klaus Barbie è conosciuto come "il macellaio di Lione", comandante della Gestapo, responsabile di torture, impiccagioni e della morte di migliaia di ebrei da lui mandati nei campi di concentramento nazisti. Sfuggito alla giustizia, fu arrestato, processato e soltanto nel 1987 condannato come criminale nazista. Questo film sconvolgente, costruito con materiali d'archivio e interviste inedite allo stesso Barbie, ai sopravvissuti, ai testimoni, racconta invece che cosa Barbie abbia fatto nei suoi lunghi anni di latitanza: consulente delle più brutali dittature sudamericane e collaboratore attivo e pagato della Cia. Il libro contiene testi e interviste sul tema dei criminali nazisti sfuggiti alla giustizia e sulla loro collaborazione con i governi occidentali.


  • Esegui il per poter scrivere
  • Scrivi il primo commento per questo titolo