Il gigante texano dell'energia Enron - primo sostenitore della campagna elettorale di Bush Jr - è crollato in poche settimane, distrutto da un management che ha truccato per anni i bilanci aziendali. La società aveva un giro d'affari superiore ai cento miliardi di dollari all'anno. Il direttore finanziario era al tempo stesso azionista di innumerevoli aziende esterne che contribuivano a finanziare il gruppo. Nel 2002 a Wall Street un'azione Enron valeva 90 dollari, oggi non vale più nulla. In questo documentario feroce, Alex Gibney racconta l'impressionante crollo del colosso di Houston, lo scandalo che ha sconvolto l'America e le migliaia di dipendenti che si sono trovati senza lavoro e senza pensione.


  • Esegui il per poter scrivere
  • Scrivi il primo commento per questo titolo