Un reportage di un giovane fotografo inglese sulla realtà degli immigrati che costituiscono, in Veneto come in altre regioni, la nuova forza lavoro. Ognuna delle foto del libro rivela una certa "quiete", la dignità di chi sa di essere qualcosa e qualcuno, la dignità del lavoro, l'unico ambito in cui si può parlare ancora, senza retorica, di fraternità.


  • Esegui il per poter scrivere
  • Scrivi il primo commento per questo titolo