Tolkien scrisse questa favola nel 1925 per consolare il figlio Michael di cinque anni che aveva perso un cagnolino di piombo. Mentre gioca in giardino, il cane Roverandom s'imbatte in un mago che gli lancia un incantesimo e lo trasforma in un minuscolo giocattolo. Da questo istante iniziano le sue spericolate avventure. Caduto dalla tasca del bimbo cui è stato regalato finisce in un luogo pieno di folletti marini, poi sulla luna dove gli spuntano le ali. Nelle sue fantastiche esplorazioni incontra altri maghi, si ritrova nelle fauci di una balena ma infine corona il sogno di tornare alle sue vere dimensioni e di ritrovare il bambino che l'aveva perduto. sua vita li trascorse a Venezia affascinata dalla bellezza di quella città.


  • Esegui il per poter scrivere
  • Scrivi il primo commento per questo titolo