Fra il 1916 e il 1917 si consuma la grande svolta di Pirandello, che abbandona per sempre il teatro dialettale (cui ha atteso per anni) e si afferma come drammaturgo in lingua. Al 1916 appartengono 'Il Berretto a Sonagli' e 'La Giara' (appunto nelle loro stesure originarie in dialetto); del 1917 c 'Il Piacere dell'Onesta', il primo testo rappresentato da quello che sara il piu grande interprete pirandelliano in lingua, Ruggero Ruggeri. Un filo sottile ma tenace unisce dei testi per molti versi capitali ma anche diversi quali sono 'Il Berretto a Sonagli' e 'Il Piacere dell'Onesta' - la centralita del protagonista, il quale si contrappone frontalmente a un polo corale che rappresenta una societa borghese ipocrita e mschina. Beatrice (vera protagonista del Berretto a Sonagli) e Baldovino sono i vessilliferi emarginati e minoritari (ma non per questo rassegnati e privi di suggestione poetica) di valori spirituali ed etici che risulatno travolti e annichiliti dalla protervia e dall'immoralita della classe dominante.


Cerchi un'altra biblioteca? Verifica se è attiva in Librami
  • Esegui il per poter scrivere
  • Scrivi il primo commento per questo titolo