Quattro ragazzini, un treno merci e una frontiera irraggiungibile: è questo il cuore di "La gabbia dorata", cinema del futuro che riscrive un passato di dolore e speranza. Dal limbo del Centroamerica agli Stati Uniti corre una ferrovia che trasporta i sogni clandestini di un'umanità dolente che rischia tutto pur di lasciarsi alle spalle il nulla, storie che ne racchiudono tante altre, bandiere al vento di un destino che troppo spesso è costretto a schivare le pallottole della realtà. E mai come in questi casi viene da chiedersi da che parte del confine stia la civiltà.



  • Esegui il per poter scrivere
  • Scrivi il primo commento per questo titolo