• Carta, Luciano
    Credo che il miglior giudizio sia quello espresso dal prof. Brigaglia in una comunicazione privata che scrive: “Ho sempre sostenuto che ogni Comune della Sardegna dovrebbe avere un libro come questo, magari da far studiare ai ragazzi delle scuole locali”.
  • Pecora, Valeria
    Ho finito d'un fiato queste pagine che sono come un fiume in piena. Sono una diga aperta. Frasi che si susseguono, parole così bramose di balzare agli occhi che saltano, brillano, luccicano in maniera impressionante. Ricca di contrasti, quelli reali, del destino "cinico e baro", piena di speranza, con cadute dalle quali ci si rialza ammaccati ma ancora più agguerriti. Le parole di Valeria sono come l'acqua. Scivolano, scrosciano, balzano e si spingono oltre, senza soste. Vanno lette d'un fiato, anzi bevute. Sono qui, felice di aver conosciuto questa giovane donna così forte e fragile allo stesso tempo, di una fragilità che non è debolezza, ma consistenza delicata tipica di ogni cosa preziosa, così limpida come le parole che usa.
  • Sarfatti, Anna
    Se volete intrattenere i vostri piccoli (ma anche adulti) per una decina di minuti, questo è il testo giusto........divertente, con disegni azzeccati, adatto a tutte le età.
  • Burioni, Roberto
    Finalmente un libro adatto a tutti i saputelli della medicina.....leggere per credere. Testo scorrevole e comprensibile.
  • Gamberale, Chiara
    Trama simpaticissima.......con morale.